Perché la scienza non si comunica a suon di schiaffi

3 gennaio 2017 -

Ha fatto discutere la scelta di Roberto Burioni, medico esperto di vaccini, di cancellare diversi commenti sulla sua pagina Facebook, sostenendo che la scienza non è democratica. Ma gli studi hanno dimostrato l’inefficacia di una divulgazione dall’alto verso il basso. Nella “società della conoscenza” non si può trasmettere il sapere senza coinvolgere la comunità.

Università e ricerca: su Nature le critiche alle politiche di Renzi

10 dicembre 2016 -

La rivista scientifica internazionale scrive che l’Italia è un paese dove gli investimenti in università e ricerca sono tra i più bassi in Europa, nonostante l’alta produttività scientifica dei ricercatori italiani. E mancano ancora cambiamenti significativi secondo i numerosi scienziati e ricercatori che da tempo chiedono meno burocrazia per le istituzioni di ricerca e una nuova agenzia di finanziamento.

Il post definitivo sull’olio di palma

18 novembre 2016 -

Sì o No olio di palma. Mai nessun alimento aveva scatenato un dibattito così acceso e controverso. In questo post cerchiamo di capire e spiegare cosa ci dicono le ricerche scientifiche rispetto alla salute e rispetto all’impatto ambientale. Per dare a tutti le basi informative per un confronto consapevole.

Paolo Mieli e il riscaldamento globale: l’anti-scienza di un sostenitore della scienza

8 novembre 2016 -

Si può discutere delle cause del riscaldamento globale, evitando fanatismi? Si chiede l’ex direttore del Corriere della Sera, che parla di linciaggi verso chi le mette in discussione. Posto che non ci sono linciaggi, lo si può fare. Ma a partire dalle evidenze. Perché non si tratta di scambi di opinioni e non si può sostenere la scienza solo quando i suoi risultati concordano con le nostre visioni politiche ed economiche.