Olivetti, la fine di un sogno


[Tempo di lettura stimato: 1 minuto]

Va in onda oggi e domani su RaiUno la fiction in cui Luca Zingaretti interpreta il personaggio di Adriano Olivetti, imprenditore che porterà l'azienda omonima a diventare la più importante azienda italiana del dopoguerra. Quella che nel 1957 produrrà il primo personal computer al mondo.

Adriano Olivetti aveva una visione: operai felici e più produttivi, stipendi più alti, le vetrate in fabbrica per far entrare tanta luce. Una biblioteca in sala mensa, dove si esibivano poeti e musicisti. E poi i servizi: asili nido, scuole, le colonie estive. Oltre a produrre macchine macchine per scrivere ad Ivrea si creava solidarietà, cultura, cooperazione.

Di tutto questo oggi non rimane più nulla, dopo lo smembramento dell'azienda avvenuto negli anni '90. Com'è potuto accadere? Siamo andati ad Ivrea per scoprirlo.

(foto via)

Iscriviti alla nostra Newsletter

Segnala un errore

LINEE GUIDA AI COMMENTI