Clicca qui per sconfiggere il cancro


[Tempo di lettura stimato: 4 minuti]

Questa mattina su facebook ho visto sulla mia timeline un link con questo titolo: Clicca per azzerare la Casta del Lazio! 24 ore rimaste. Si tratta di una petizione dell'organizzazione Avaaz (Il Mondo in azione è il loro slogan), che conosco da tempo e che stimo.

Ma è già la seconda volta che rimango perplessa su questo 'nuovo' modo di mobilitare le persone in Rete. E intendo proprio il linguaggio, il modo di titolare le petizioni (non la modalità di mobilitazione che in altri Paesi credo abbia anche dato dei risultati). Dico la secondo volta perché mi è capitato di criticare in precedenza la petizione L'Italia è contro la mafia, che ai tempi della mia critica aveva però un altro titolo, vado a memoria, una cosa tipo 'Clicca per chiedere a Monti se sta dalla parte della mafia o della magistratura'.

Mi sono chiesta sulla mia bacheca di facebook il perché di questa che definirei una deriva di Avaaz. Ne è nata una discussione che vi ripropongo (editandola) nella parte che più può aiutare il dibattito e la conversazione, a mio parere.

E approfitto per chiedere: ma esiste sul sito di Avaaz anche una voce sui risultati di queste mobilitazioni? Per esempio quella sulla corruzione dal titolo Mettere fine alla corruzione ora! che risultati ha portato?

Quello dei risultati mi sembra uno degli aspetti più cruciali, poi, di tutta la questione. E la questione riguarda la democrazia (e il tema della democrazia diretta che ultimamente tira tantissimo), il web, l'impegno dei cittadini, la politica. Riguarda tutti noi insomma e questi tempi nuovi che si svolgono dentro questi luoghi sociali, culturali, comunicativi che chiamiamo social network.

  • Arianna: Ma io mi ricordavo Avaaz come una cosa seria. Ma che sta succedendo?
  • Luca: Arianna, che problema?
  • Gino: Siamo la Gente il Potere ci temono
  • Arianna: 'clicca per elminare il cancro? 'clicca per la pace nel mondo'? davvero? basta cliccare dai mancano 24 ore e poi azzeriamo la casta. ma io veramente ma proprio boh
  • Deb: ecco, secondo me Gino qua sopra ha sintetizzato perfettamente la questione. ahahah
  • Luca: Ma che critica è? Domani c'è un voto fondamentale in cui o approvano i tagli e trasparenza o non ci sarà mai piu' una contingenza simile a maggior ragione se poi la Polverini si dimette davvero. E' la cosa in assoluto piu' onesta per reagire al tentativo di ipnotizzarci con dimissioni/non dimissioni. Le stiamo dicendo che non ci prendano in giro perche' controlliamo quali spese tagliano. Davvero non capisco. Mi sembra una critica a prescindere.
  • Giuseppe: ma se clicco prima dello scadere delle 24 ore vinco un set di pentole, per caso?
  • Luca: Cioè questi si stanno opponendo da 2 anni e mezzo a fare questa dannata trasparenza (e una proposta concreta, l'anagrafe pubblica degli eletti) e stanno toccando (come fa notare Rizzo) solo una parte piccolissima degli sprechi. Questa petizione cerca di catalizzare un momento di forte pressione per fare tagli più ampi e far approvare l'anagrafe. Davvero non capisco
  • Arianna: e infatti parlo del modo. la critica è al modo è una forma populista distorta rendere semplice il messaggio non significa semplificare peggiorando quel titolo per me è sbagliato e fatto per mobilitare la pancia (clicca per azzerare la casta). per me è NO. tu mi stai dicendo che se clicco azzero la Casta e che per azzerare la Casta mancano 24 ore. Non so se mi spiego un format tv tipo ma scherziamo? io non sono d'accordo. questo è.
  • Gino: lentopede anche la casta si renderà conto che se le elite e i partiti non esercitano propriamente la funzione didattica, questo diventerà il livello del dibattito per tutti. E allora addio sofismi e sfumature e insieme a quelli qualche secolo di cultura buttato nel gabinetto. chi semina caproni non raccoglierà dottori
  • Arianna: a me sta cosa fa soffrire (da cittadina eh)
  • Luca: a me fa soffrire che la Polverini ci sta prendendo in giro e che aspettano solo che il circo mediatico si faccia da parte. Le riforme rimandate sono sempre riforme non fatte. Domani c'e' davvero un voto cruciale. Cmq anche se non condivido nel merito capisco la critica Arianna ma secondo me sbagli a non fare distinzioni
  • Arianna: sì vabbe' andiamo giù di qualunquismo. mo' a me invece la Polverini fa piacere e dai su hai capito benissimo il punto.
  • Luca: Arianna tra 24 ore c'è il voto delle misure di emergenza! Non l'ho inventato io. E decideranno cosa tagliare o meno. O accettiamo che questi ci prendano in giro e ci facciamo ipnotizzare, oppure facciamo una richiesta precisa (contenuta nella petizione). Cmq ho spiegato le mie ragioni, non voglio certo insistere.
  • Arianna: guarda che quel modo di impostare la petizione è tipica del 'circo mediatico' eh. Sai cosa? mi piacerebbe contribuire a fare una richiesta precisa ma io una petizione del genere non la firmo. peccato. a questo punto approfitto e ti chiedo anche se si sanno i risultati di queste mobilitazioni
  • Luca: no, il circo mediatico non ha proposte, non ha scadenze, non si pone obiettivi. qui ci sono. sono chiari e sono onesti. è una differenza ENORME
  • Arianna: e daje ti sto dicendo il modo e il modo incide sul merito. se questo non si capisce è un problema oltre ad essere un peccato
  • Luca: Ti rispondo sui risultati. Sì si sanno, spesso li mandiamo a quelli che firmano e cerchiamo anche di aggiornare regolarmente le pagine delel campagne con i follow up. Inoltre mandiamo regolarmente una mail di riepilogo, ma se hai domande su campagne specifiche ti rispondo (o se non le seguo mi informo e ti rispondo) molto volentieri.
E voi cosa ne pensate?

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Segnala un errore

LINEE GUIDA AI COMMENTI