Lo strano caso del precario della casta

Oltre centomila fan in poche ore. Se avete la pazienza di seguirmi vi spiego perché quella pagina non mi convince.


Premessa: sto seguendo questa storia perché quella pagina fan che in due giorni arriva a oltre 100mila iscritti non mi convince per niente, anzi. E se avrete la pazienza di seguirmi vi spiegherò perchè.

1) Quella pagina creata da un sedicente precario della Casta (leggi ex portaborse di un onorevole) promette di rivelare i segreti dell’odiata classe politica, ormai semplicemente detta appunto casta. Non paragonatelo ad Assange perché questa sarebbe una vera e propria eresia. 
2) Perché lo fa? Perché ne sente l’urgenza morale? Il disgusto è arrivato a un punto che proprio non ne può più? No, perché è stato licenziato dopo 15 anni di precariato. Lo dice lui stesso nelle info della pagina. Quindi non è per informare e rendere participi i cittadini, ma per una sorta di spirito di vendetta. E lo fa proteggendosi con l’anonimato. Il dubbio viene. Hai cercato di essere assorbito dal sistema marcio che ora denunci, non sei stato assunto e quindi hai deciso di rivelare sprechi e vergogne della casta. Ma se allora ti avessero assunto, questa pagina non sarebbe mai stata creata? 
3) In 15 anni se volevi “sputtanare” la casta avresti anche potuto farlo sempre nascondendoti dietro anonimato. Quindi diciamolo ancora una volta: non è una questione morale che ti spinge a rivelare questi segreti. E questo insieme all’anonimato ti rende ai miei occhi poco attendibile e poco credibile.
4) Quali sono questi segreti? Non si sa. Promette a circa 100mila iscritti di rivelare documenti. Ma i documenti per ora non ci sono. Una foto di un accordo con la Tim. E allora? La Tim può tranquillamente decidere il suo tariffario in base alla clientela. Dov’è lo scandalo?
5) Intorno a questa pagina si convoglia (come era purtroppo prevedibile) l’indignazione e la rabbia dei cittadini, che presi dal furore però non si rendono conto che le note che posta il precario furioso (sì lui che si dichiara inesperto della Rete usa le note, tecnica arcinota per far crescere contatti e fan) dicono, svelano “non segreti”, ma roba che possiamo leggere nel libro di Stella e Rizzo o in questi articoli (del 2006!!!) di Repubblica. Documenti, prove originali, di prima mano? Niente. E in 15 anni di precariato non hai messo da parte nemmeno un documento? Possibile? Intanto invece di postare documenti segreti il precario vendicativo continua a chiedere agli iscritti di far girare il suo account twitter… 
6) A proposito del precario inesperto di Rete. I primi passi di SpiderTruman (così si chiama il suo account su twitter) seguono quasi il copione della spy story. La tecnica dei thriller, delle trame cospirative, ma anche del sequel televisivo. Il linguaggio è quello (anche se condito da notevoli errori di ortografia). Quasi subito avverte i suoi fan: è arrivato un messaggio da facebook, forse vogliono farmi chiudere (aè, scatena lo spirito di gruppo, strategia fantastica: la tribù è chiamata a proteggere il suo eroe). Allora per proteggersi da una eventuale chiusura da parte di Facebook, il nostro inesperto che fa? Tira fuori un blog in meno di 15 minuti. E subito dopo apre un account twitter che terrà come lui stesso dice “dormiente” (uh, che linguaggio specifico per un inesperto. Intanto si registrano oltre 2000 followers in pochissime ore per zero, dico zero, tweet).
7) A un certo punto su facebook inizia a girare l’evento: SpiderTruman, dove il fatidico “popolo del web” si scatena come può tra forconi e bruciamoli tutti. Chi lo ha creato? Pino Paolotti (che stranamente poco dopo la pubblicazione di questo articolo ha rimosso il suo account su facebook). Un account chiuso con due soli amici su facebook. E un libro segnalato “I misteri…” linkato, credo in automatico, su anobii. Clicco e anobii mi fa presente che a possedere quel libro è un solo account. Goglio52001. Ma che bella libreria, che bei titoli. Dategli un’occhiata.
8) Non so sinceramente chi ci sia dietro quella pagina. In molti commentano: e allora? L’importante è che denuncia, che ci faccia sapere… Ed è proprio qui il punto più critico della questione. Cosa stiamo sapendo che già non sapevamo? Davvero non ci rendiamo conto del pericolo che corriamo dando forza a pagine costruite in questo modo? Liberiamo gli anticorpi, perché la deriva dell’antipolitica sarà una sconfitta per tutti noi. Non si esce da quello che stiamo vivendo in questo Paese con la bava alla bocca. Dobbiamo avere fiducia nella democrazia. Non dovremmo permettere a nessuno di strumentalizzare (anche non volendo) la nostra rabbia, la nostra sacrosanta indignazione. Stiamo attenti e respingiamo tentativi come questi. Io di questa pagina e di chi l’ha creata proprio non mi fido. 
p.s. Il primo in assoluto a dare la notizia della pagina quando era solo a 15 fan è stato Ciro Pellegrino per Linkiesta. Ovviamente tutta la stampa tutta, tutta, tutta ha dato la notizia della pagina e dei suoi fan. Ma come? Qui una riflessione interessante, a mio parere, di Fabio Chiusi. 
Aggiornamento: e intanto sul blog è arrivata la pubblicità adsense di google. questo l’id della campagna google_ad_client=”pub-3620?082159807393″;. Chi ci sta guadagnando?

Arianna Ciccone
@valigia blu – riproduzione consigliata



  • Enrico

    Ma sei del pd?

  • Anna Mazza

    analisi molto interessante, Arianna. Magari il libretto dell’indignato di turno è già bello e pronto e stiamo contribuendo ad una campagna pubblicitaria…adesso leggo la riflessione di Fabio :)

  • arianna

    No Enrico non sono del PD. Anna grazie

  • nessuno

    condivido tutto, tranne il punto 8.

  • arianna

    ciao nessuno, mi spieghi in che senso?

  • marcolfo

    condivido l’articolo e le perplessita’ espresse, puzza troppo di bufala

  • andrea

    Condivido tutto e specialmente il punto 8. Chiunque sia è molto pericoloso in questo momento, e potrebbe star facendo *proprio* il gioco della cosiddetta casta. Grazie, Arianna. Come spesso mi capita, ho avvertito subito una stecca in questa storia ma non sapevo cosa volesse dire. Ora lo so.

  • ilenia_GD

    Perdonatemi, ma chi se ne frega di chi ci sta dietro, se per 15 anni c’ha mangiato sopra, se sta copiando e quant’altro, mi interessa di più il fatto che sta facendo indignare proprio tutti, dato che la gente non sa leggere libri ma sa benissimo cazzeggiare su facebook.

  • Notizie del Futuro_Marco

    Cambiare l’Italia con i gruppi Facebook? Penso di no…
    http://notiziedelfuturo.blogspot.com/2011/07/social-italian-change.html

  • alberto

    Condivido il ragionamento sull’antipolitica e il fatto che tutti i giornali usino questo termine per bollare ogni richiesta legittima rivolta ai politici. Non convengo sul punto della buona fede o meno. In che senso: anche i pentiti della mafia non parlavano in quanto pentiti di quello che avevano fatto, eppure le loro informazioni sono servite per aggredire la mafia. Forse è il risultato che conta, non tanto lo spirito o le motivazioni, in buona fede o meno, ma il risultato.

  • Marco Fioretti

    Se gli italiani chiedessero Dati Aperti non avrebbero bisogno di sperare negli Spidertruman, vedi
    http://stop.zona-m.net/it/2011/07/spidertruman-e-segreti-della-casta-di-montecitorio-o-dati-aperti-questo-e-il-dilemma/

  • nessuno

    non credo che la deriva dell’antipolitica sarà una sconfitta. purtroppo in questo momento storico, nel nostro paese, la politica non esiste più. bisogna rifondarla e il punto di partenza è quello che tutti chiamano antipolitica. anche se poi ci sarebbe da ragionare sul termine, ma diventa troppo complicato… spero di essere stata chiara però :)
    per il resto ottimo post!

  • Valerio

    non condivido assolutamente l’articolo. indipendentemente dalla fonte le migliaia di iscritti condividono la pagina perchè questo è un problema comune, un’ingiustizia che dura da sempre. credo che sia arrivato il momento di ristabilire la decenza all’interno del parlamento, di questi tempi è ingiusto, e di cattivo gusto, leggere queste disparità di trattamento che, tra l’altro, non sono nemmeno giustificate dalla professionalità dei beneficiari, visti i soggetti che si aggirano per il parlamento. questa non è anti-politica, è il momento di essere intransigenti verso una inuguaglianza legalizzata, finchè esisterà gente che scrive articoli come questo non cambierà nulla. non capite che fornite una scusa per giustificare queste ingiustizie? vedete che il problema già si è spostato, non è più che guadagnano 15.000 euro al mese e viaggiano gratis… il problema è diventato che questo signore si protegge dietro l’anonimato, ripetendo cose che già si sanno… ecco qui che il problema principale, la casta, è stato sostituito da un altro.

  • Mattia Pol

    Concordo con te, anche io sul mio blog, dopo una ricerchina, ho messso tutti questi presunti segreti svelati dal precario che in realtà si conoscevano già (http://therebelekonomist.blogspot.com/2011/07/spidertruman-e-i-segreti-della-casta-di.html“). Lui ha solamente aggiunto qualche presunta sua esperienza in più.

  • ragio

    condivido in pieno!!

  • indignato

    Lo stesso dubbio è venuto anche a me, ma credo che ogni modo per divulgare la porcheria che c’è al governo sia da appoggiare.
    Mi spiace dirlo mio caro Fabio ma la bava la bocca ce l’hanno in moltissimi e l’hanno fatta venire loro.

  • arianna

    @nessuno su una cosa concordo l’antipolitica vive del vuoto della politica

  • arianna

    @valerio ma proprio oggi c’è un’inchiesta su Repubblica sugli sprechi e i privilegi della Casta. Quindi di che parliamo?

  • Marco, Firenze

    Ottime osservazioni che chiunque dotato di raziocinio avrà fatto.
    Ma quella pagina ha successo perché parla col linguaggio degli analfabeti plebei. Se vi fossero gli stessi contenuti espressi in un italiano corretto non se la filerebbe nessuno. Così funziona Facebook e chi l’ha fatta lo sa benissimo. Credo che la sciatteria sia voluta proprio per attirare le mosche sulla deiezione fumante. E’ sconsolante osservare come molte persone abbiano perso totalmente il senso critico e siano così facilmente manipolabili con qualche punto esclamativo. Facebook si conferma come la fogna di Internet, almeno in Italia.

  • vincenzo

    stanno uscendo cose che prima sapevano solo alcuni

  • Mario Leoncini

    La casta non l’ho inventata io. L’indignazione è inevitabile e credere che si riformi da sé è illusione.

  • arianna

    @mario e come intendi “riformarla”?

  • vincenzo

    stanno uscendo cose che sapevano solo alcuni,la maggior parte delle persone le poteva solo intuire,ecco ora e’ come se si fossero ufficializzate,sono daccordo con te che non c’e’ da fidarsi del “precario” ma se e’ riuscito a sveglare tante persone,sono contento,e se tanta gente si e’ indignata vuol dire che non siamo ancora impecoriti

  • Vincenzo

    a me non mi interessa che “l’umo ragno” ha sputtanato la casta, in modo anonimo, dopo che lui stesso ha mangiato insieme ai maiali, quello che conta è il risultato che si otterrà e i maiali dovranno iniziare una bella cura dimagrante, iniziando dal loro numero, stipendi, auto blu, ristoranti,voli di stato e non, barbieri ecc! i privilegi devono finire!

  • Valerio

    @Arianna e Marco
    considerata l’importanza dell’argomento, ogni mezzo è buono per parlarne. se “la casta” è sopravvissuta fino ad oggi è grazie all’inerzia delle persone, perchè non ho mai visto nessuno protestare seriamente per i privilegi di cui si parla. in particolare farei notare a Marco da Firenze che l’importanza di internet è proprio questa, poter scrivere quello che si vuole, rispettando certe regole ovviamente, perchè tanto saranno gli utenti a valutare la qualità, o secondo me il contenuto perchè tutti devono poter scrivere senza essere accusati d’ignoranza, diffondendo o meno ciò che hai scritto. non è un discorso di cultura, il problema esiste indipendentemente da come il blogger lo esprime

  • Francesca

    Che schifo! questi vili che abbiamo come politicanti chiedono sudore, lacrime e sangue agli italiani e poi loro navigano nell’oro! E’ ORA DI RIBELLARSI A QUESTO SCHIFO! QUESTA E’ LA VERA MAFIA CHE TARPA LE ALI AL NOSTRO PAESE! e poi sentiamo dire da gente tipo Bossi frasi tipo Roma ladrona e salotti romani che rubano ma lui invece che ha sistemato il figlio (pluribocciato alla maturità) e i vari parenti cosa è??? e in giro i ricercatori con 2-3 lauree fanno la fame…CHE SCHIFO!

  • turi fisichella

    sono d’accordo che la semplice antipolitica “à la Grillo” forse non porta da nessuna parte. Però raccogliere notizie magari sparse qua e là e presentarle tutte insieme fa un effetto maggiore, come d’altronde lo fece proprio “La Casta” di Stella e Rizzo. Capisco che una battuta del tipo “ci aumentano i ticket per fare entrare gratis allo stadio i Ministri” sappia di qualunquismo, ma se la classe dirigente non fornisce qualche segnale, qualche rinuncia che per loro è solo una goccia nel mare, come pensano che la gente normale possa accettare quelli che invece sono veri sacrifici?

  • Francesco

    Tutto quello che vuoi, però intanto ha smosso le acque di questi Italiani che erano in stato di torpore. Poi il punto 8 non lo condivido assolutamente, questa finta democrazia deve essere riscritta, il popolo deve cambiare il modo di fare politica.

  • Alberto

    Certo. Non lo fa per una questione morale, quindi non è da ascoltare. Sono da ascoltare solo quelli di valigia blu, che però non stanno dicendo nulla. Viva l’autoreferenzialità. Io l’ascolto… se dirà qualcosa che non so ne avrò guadagnato, se non dice nulla non ci avrò perso niente. Giuro e prometto che finchè non ne avrò certezza non prenderò fiaccole e forconi per invadere Montecitorio. Ma per chi ci avete preso?

  • Victor von Doom

    Eh beh? Non ha il diritto di rinsavire dopo 15 anni? Lo schifo che c’è là lo conosciamo, anche se spidertruman vuole ulteriormente sensibilizzarlo che male c’è?

  • gianluca

    E quindi? Non vedo come questa analisi possa far sorgere dubbi su quest’individuo. Io continuo a credere che sia in buona fede, che sia un esasperato che vuole reagire, che sia un metodo infinitamente piu efficace quello di usare facebook e non la repubblica per arrivare a tutti e che portare a tutti notizie come quella dei barbieri da 11000 euro sia buono per scatenare una rivolta contro l’intera classe politica. L’italia sta cambiando e giudicare così presto un serie di notizie solo perché sia anonima mi pare assurdo, o almeno non me lo aspetto da un movimento attento ai cambiamenti.

  • Francesco Posati

    Sul tema segnalo anche l’articolo della rivista online “Diritto di Critica” http://goo.gl/FujpS

  • alex

    Stampa serva del potere

  • uanpietra

    Manca il punto “9″

  • arianna

    @francesco è linkata nell’articolo :))

  • Claudio

    diciamo che le tue obiezioni non sono molto sensate.
    Inizio dalla prima
    1)Chi lo paragona ad Assange è uno stupido, ma non è colpa sua se questo accade.
    2)E’ ovvio che lo fa per ripicca, ed è ovvio che anche lui sguazzava in quel sistema e ora che l’hanno buttato fuori cerca di vendicarsi, ma a me non mi importa perchè lo fa l’importante è che dia notizie nuove (che fino ad ora non ha dato) e vere.
    3)come nella 2 sopra
    4)Fino ad ora ha detto più o meno cose che sapevamo, che hanno fatto scalpore comunque perchè in questo periodo si è varata la manovra finanziaria e ricordarlo ha riinfiammato gli animi. Se continuerà a dare notizie già note riinfiammerà per un po gli animi e poi la gente si scorderà di lui. E comunque se la Tim fa sconti ai parlamentari, la differenza la pagano i cittadini, lo scandolo c’è.
    5)come la 4 sopra
    6)Dovè la cosa strana che voglia proteggere il suo account fb, ne hanno chiusi un casino di pagine con pretesti, e non vedo niente di strano che ne faccia un’altro su twitter e lo lasci dormiente e anche il fatto del blog, dov’è la cosa strana? non ho capito.
    7)Che c’è di strano nella lista dei libri anobii? E poi è ovvio che il profilo di sto paolo è falso, è ovvio che vuole restare anonimo e poi non è detto che questo evento l’abbia creato lo stesso spidertruman
    8)Come dicevo prima ancora non ha fornitu nulla di che, infatti se continuerà così la gente si dimenticherà di lui, io non dico che sia un buffone ne una persona seria, dico di stare a guardare e giudicare in seguito, la pagina è uscira da pochissimo. Poi per quanto riguarda la deriva di antipolitica, be spero proprio che ci sia, ma perchè tu hai fiducia in questi qui?Se ne sono fatte a migliaia di manifestazioni pacifiche, compresa il no-bday con un milione di persone in piazza e non è servito a nulla, è normale essere qualunquisti e antipolitici con questi qui e la bava alla bocca serve perchè ogni manifestazione pacifica inascoltata prima o poi sfocia in violenta e se accadrà così sarà legittima difesa contro una violenza che stanno facendo loro a noi. Quando muore un bimbo per malasanità per esempio è una conseguenza indiretta di malagestione che conduce a un problema di base, malagestione e soldi che vanno dove non devono andare, in questo caso se li spendono loro con i loro privilegi e in corruzione, non è violenza questa? E dovremmo continuare a fare le manifestazioni pacifiche?

  • Fabio

    Gentile Sig.ra Ciccone, leggendo la Sua attenta analisi non posso fare altro che muoverLe alcuni rilievi:
    1) perchè alla base delle azioni del precario non possono esserci sentimenti di vendetta? Lei ha la presunzione morale (questa si) di etichettare il sentimento di vendetta unicamente come negativo? Anche se dovesse essere la vendetta a spingere il precario (che non è un giornalista e non ha il dovere di informare nessuno), ciò davvero non mi sembra avere connotati negativi.

    2) la credibilità dell’anonimo precario non può, a mio modestissimo avviso, essere ricondotta al fatto che agisca solo per vendetta. La sua credibilità potrebbe essere messa in crisi dal fatto che dice cose non vere. Francamente non mi interessa l’eticità delle motivazioni che lo spingono a fare quello che sta facendo;

    3) credo che questa persona abbia tutto il diritto di mantenere l’anonimato, anche se sicuramente non potrà farlo a lungo;

    4) quante persone hanno comprato i libri di Rizzo e Stella in Italia? Quanti leggono Repubblica? Lei è una giornalista e dovrebbe saperlo.

    5) Perchè la deriva dell’antipolitica dovrebbe essere una sconfitta per tutti noi? Non ci vedo nulla di male nell’antipolitica quando il sistema politico è arrivato a sistemi di corruzione e decadenza come il nostro. Io non la chiamerei deriva, bensì nuovo modo di pensare la politica. Naturalmente ciò presuppone uno strappo col passato. In alcuni casi può essere indolore, in altri violento. In ogni modo credo sia necessario.

    Con stima.

    Fabio

  • Francesca

    Partiamo da un presupposto, chi comanda dovrebbe dare l’esempio! non possono chiedere dei sacrifici alla gente (che ha gia gli stipendi ridotti all’osso, chi ha la fortuna di avere un lavoro poi…)e poi invece loro non si toccano nememno un euro!

  • gianluca

    ovvio che bisogna chiedersi sempre chi sia dietro, come nel caso del popolo viola, con michael leeden e george soros… ma è una miglioramento? sicuramente si

  • Claudio

    scusa ho dimenticatica di salutarti :-)
    ciao ciao Claudio

  • Marco

    Sapete uno dei tanti difetti degli italiani? che spesso dimentica…..

    Chiunque sia questo SpiderTruma su fb non scrive sicuramente stronzate. Sappiamo tutti, e se andiamo a leggere un po le inchieste, possiamo appurare da soli che quello che dice è vero. Non dice nulla di nuovo che non abbia già detto il fatto quotidiano o repubblica.. quindi?… continua a certificare quello che altri hanno sempre ribadito e che tutti sappiamo…

    Mettiamoci in testa che italiani appartenenti alla casta non rinunceranno mai a tutto questo..purtroppo la politica italiana è cosi e fino a quando qualcuno (IL POPOLO) non si incazza, va li e li caccia a calci… non cambierà nulla… lo ha dimostrato per l’ennesima volta l’ultima manovra economica… hanno continuato a dissanguare i poveri ma non hanno toccato i loro stipendi… questi sono i nostri rappresentanti, eletti con voto democratico e che dovrebbero rappresentarci e aiutare il popolo italiano al meglio, non derubarlo.

  • arianna

    ops: Aggiornamento: e intanto sulla pagina è arrivata la pubblicità adsense di google. questo l’id della campagna google_ad_client=”pub-3620?082159807393″;. Chi ci sta guadagnando?

  • Sylia

    ..articolo confuso, mi fa pensare che lo hai scritto solo per attirare ulteriori lettori scrivendo dell’unico argomento caldo di queste ore, di cui stanno parlando tutti, anche in TV.

    Sarà vero? Sarà falso? E’ solo vendetta? E’ un sedicenne che non sa come passare il tempo?
    Forse, ma credo che non interessi proprio a nessuno, per il semplice motivo che TUTTI in questo momento abbiamo bisogno di una svolta, abbiamo bisogno di capire, di svegliarci e di reagire a quello che sta succedendo, a quello che CI STANNO FACENDO, quindi ben vengano queste ulteriori “botte di verità”, pur stra-risapute.

    Hai scritto molto, analizzato molto, ma il succo qual è esattamente? Qual è la tua idea? Continuare a stare fermi, a ignorare e a lasciare fare? E’ proprio in questo modo, sperando nella finta democrazia, che qui in Italia non c’è più da anni, che siamo arrivati a questo punto.

    I “mi piace” messi a quella pagina, non sono legati al personaggio, o a quello che scrive, ma solo all’esasperazione e al malcontento comune, che cresce di giorno in giorno, vedendo lo scempio REALE che la Casta sta creando sulle nostre vite, sui nostri sogni, sulla nostre speranze.. e sul nostro futuro, beffeggiandoci sempre più sfacciatamente.

    Oggi sono aumentate le spese sanitarie, PER TUTTI, colpendo tutti i lavoratori precari e non, tranne loro, la Casta, perché com’è risaputo, loro non hanno di questi problemi, a loro tutto è concesso e la maggior parte dei casi gratuitamente, anche se SI DANNO stipendi esagerati.
    Se vuoi continua ad aspettare tu, buono buono, a testa bassa, mettendo in discussione solo coloro che cercano di alzarla in qualche modo,.. e mai chi invece ti costringe ogni giorno ad abbassarla sempre di più.
    ..tra l’altro vorrei farti notare che saranno proprio queste le parole che la Casta userà per “rimetterci tutti al nostro posto”, cercando di spostare – per l’ennesima volta – l’attenzione sulla “colpa altrui”, distogliendola dalla loro.. e mi sembra che non sia neppure così che si risolvano i problemi, no?

  • arianna

    lo hai scritto solo per attirare lettori? tu non mi conosci allora :))) p.s. poi fammi sapere quando vai a prendere la casta con i forconi mi piacerebbe farne un videoreportage…

  • me

    dici che sono cose già note, ma note per chi?..non fa certo male a nessuno se sono ripetute, ridette, riscritte; molti già le sapevano ma altri no e in questo preciso momento la rete ne da una rilevanza maggiore,tanto da costringere l’informazione tradizionale a perlarne…diventa un amplificatore che ripete come un ECO che arriva a molta più gente e produce molta più indignazione…

  • arianna

    @me a me il modo e il metodo mi inquieta… e poi promette rivelazioni che per ora non ci sono state. o sbaglio? io ci vedo tecniche di manipolazione della massa in rete e spero sinceramente di sbagliarmi, credimi.

  • Paola Bozzini

    Concordo! Questa pagina puzza d’imbroglio lontano un miglio! Ed è pericolosissima. Non escludo che sia opera della stessa Casta per sobillare ed avere così la “scusa” di reprimere! Bruttissima storia e brutta persona!

  • Patrizia

    Non è l’anonimato che fa paura o il precario che parla dopo 15 anni.Ma fanno paura i privilegi,gli abusi della Casta,impunita da 15 anni.Chiunque sia l’anonimo,sia benedetto.Perchè risveglia le coscienze in un momento in cui la casta banchetta a spese del popolo italiano più onesto e meno abbiente.Strane queste critiche al precario che forse arriverà a indire un referendum contro i mostruosi privilegi della Casta

  • Julian A.

    SpiderTruman posta una foto degli incredibili e segretissimi sconti della CASTA sulle automobili…. 11% , io come artigiano ho il 18%…. Concordo con Arianna, una bufala! Comprate La Casta di Stella e Rizzo o Sprecopoli…

  • Daniela

    Condivido tutto, soprattutto il punto 8 e non mi vergogno a dire che sono un’iscritta al PD. E ora azzannatemi pure. Tengo a precisare che sono abbastanza perplessa sulla genuinità di questo sedicente precario (da 15 anni? gulp!), che ha usufruito anche lui di alcuni “benefici” riservati a chi fa parte dell’entourage della Casta(altrimenti in 15 anni avrebbe trovato un lavoro diverso, no?). Quanto ai privilegi, non dice nulla di nuovo, e non è aizzando le folle del web (che poi, come sappiamo, non è che si schiodino molto volentieri dalla sedia o dal divano per andare in piazza, ne ho esperienza diretta, avendo partecipato al primo NoBday e al secondo, con molta molta meno partecipazione) ma col voto.

  • giuseppe

    Se ci fosse una vera informazione queste cose dovevano essere scritti sui giornali e detti nei tg.Vergogna

  • Daniela

    e aggiungo che condivido anche la questione sulle manipolazioni di massa sul web che sollevi. Speriamo che le persone (ma temo di no) siano abbastanza capaci di discernere…

  • arianna

    giuseppe sui giornali queste cose ci sono. ripeto proprio oggi repubblica è uscita con un’inchiesta su sprechi e privilegi

  • ciccio ratti
  • Leonardo

    A me non interessa quali siano le ragioni che hanno spinto questa persona a pubblicare queste info, di fatto stà facendo una cosa utile.

    E’ come dire che se una legge a favore dei precari viene fatta dall’opposizione allora la accogliamo, se viene fatta da berlusconi la rifiutiamo a priori.

    Ripeto, non mi interessa chi sia quest’uomo, purché riveli il marciume del quale ancora non siamo a conoscenza.

    Tutto fa brodo ;)

  • lino

    le ragioni per la quale ha rivelato tutto non c’interessano.di fatto se non l’avesse fatto oggi non sapremo nulla di circostanziato e vero.navigheremo nelle ilazioni di borgata senza senso poichè senza prove oggettive.quelle che adesso sono documentate e visibili da tutti noi.quindi ringrazio chi ha reso possibile tutto ciò.e chi se ne frega per quale motivo.

  • Alberto

    @Daniela: chi non scende in piazza per le tue idee non ha il culo più pesante del tuo, semplicemente non la pensa come te. Personalmente, presente al primo e al secondo no b day mi sono tenuto ben distante da bandiere e bandierine, da sigle e infoiatissimi attivisti. Forse è per quello che non mi hai visto e hai pensato che non avessi mosso il culo da davanti al PC. Io ho esperienza diretta di voi, che politicizzate tutto, anche l’orgoglio della gente, in virtù di una bandiera che cambia solo il logo ed il colore. Dovreste avere più rispetto di chi, diversamente da voi, non deve far parte di un gruppo od una cricca per avere un sentimento politico e che lo sdegno è più onorevole quando non ha un colore. Scendete dal piedistallo e smettetela di pensare che voi eletti capite più degli altri, perchè la tessera che avete è un difetto, non una virtù. Ci si può indignare anche senza far parte di un partito o di un gruppo o di un movimento.

  • arianna

    @ciccio esattamente…

  • Michele

    Commento tipicamente italiano. Se qualcuno dice qualcosa, deve per forza esserci dietro qualcosa. Deriva dell’antipolitica? Ma parla come mangi! Ti rendi conto che non ha alcun senso questa frase? Ci sono solo due possibilita’: o le cose ti stanno bene come stanno, oppure no. In altri paesi europei e no, questi privilegi non ci sono. Eppure non mi sembra ci si alcuna “antipolitica”. Questi sono veramente commenti da snob.

  • Alberto

    Cara Arianna Ciccone io credo sinceramente tu abbia toppato… se facciamo un sunto degli interventi e dei commenti mi pare che (STRANAMENTE) la visione di tutti sia particolarmente lucida ed intelligente. Temo però non assisteremo mai ad una rettifica perchè, ne sia controprova, questo articolo è più un articolo politico che un articolo di approfondimento e quindi l’opinione sarà sacra quanto lo scopo.

  • sara

    Tra l’altro il libro c’è già, “I professionisti del potere”, è sempre un anonimo che lavorava in parlamento,ed.chiarelettere … certo che ha ragione Tullio De Mauro che l’analfabetismo corre nel web come nella carta, s’inseguono fenomeni di massa senza consapevolezza della corrente in cui ci si tuffa…

  • roberto

    Oh questa e’ proprio bella! Lo “strano caso del precario della casta”? Il puntuale atto per screditare qualcosa fuori dal coro! Sottoscrivo quano detto ai post #36 di Claudio e #37 di Fabio. Mi auguro che la giornalista prepari la sua valigia blu, rossa pallida, grigia, del colore che meglio preferisce, per fare un viaggio nel mondo dei sogni…

  • arianna

    rettifica? è una mia opinione basata sui fatti che ho potuto osservare. se poi ci saranno altri fatti che mi faranno vedere le cose in modo diverso lo dirò :)

  • Alberto

    Concordo con Michele. Ma sai caro Michele, lo sdegno e la politica sono materia per chi ha un tesserino. Noi popolo bue non capiamo e siamo dei boccaloni. Non ci rendiamo nemmeno conto della trama costruita ad arte dietro questa iniziativa perchè siamo degli ingenuotti senza tessera. Popolo bue.

  • Alberto

    E’ un’opinione che non ha senso e scredita una cosa sulla base di nulla. Di considerazioni labili che non c’entrano nulla col merito, ma corrono sul filo del metodo per confutare qualcosa che non ha nemmeno bisogno di essere confutato. Alla gente non interessa chi sia questa persona, nè se lo faccia per vendetta, moralità, scommessa, scherzo. Fin’ora non è stato detto niente di eclatante, ma io aspetto, danno non me ne porta. E la gente, quantomeno quella che sta commentando qui (e quindi quelli che hanno letto il tuo articolo) ha abbastanza coscienza e cervello per non farsi “aizzare” con fiaccole e forconi. Il “popolo del web”, che tratti da handicappato inetto, mi pare abbia capito ben più di te e che stia osservando la situazione con maggior serenità, prontezza e sana critica di te. Non rettificare, lascia pure intatto il tuo scritto, a imperitura testimonianza.

  • arianna

    alberto è la mia opinione e puoi non condividerla certo (io per esempio la tua non la condivido ma non la definisco priva di senso). “popolo del web” è una citazione, prendo in giro chi usa questa espressione. personalmente non penso esista un popolo del web :)

  • arianna

    ho dei dubbi fortissimi su tutta l’operazione e li ho espressi. tutto qui.

  • daniela

    @alberto. Ti sei sentito toccato? ahi, quanto livore… in realtà al Nobday non ci sono andata come iscritta Pd ma come semplice cittadina stanca e non avevo (e non posseggo tuttora) nessuna bandiera del partito a cui sono iscritta. Intanto. Diciamo in verità che la maggioranza degli attivisti da web sono attivisti SOLO da web e in piazza o alle varie iniziative che si svolgono per l’Italia preferiscono lo schermo del loro computer. Personalmente, sono scesa in piazza il 13 febbraio e sono stata a Siena lo scorso sabato, ma senza spilletta o bandiera (che, ripeto, non ho) ma come semplice cittadinA indignatA, che vuole far qualcosa di concreto (e ha fatto, tra l’altro) molto di più di chi fa fracasso sul web, magari perchè non ha avuto la riconferma in un ruolo di “prestigio”. La vendetta non è mai un sentimento nobile. Avrebbe potuto affidare tutto quello che sa ad un giornale (es. Repubblica o Il Fatto, scegliete quello che preferite) e non assurgere al ruolo di vendicatore degli oppressi. Che poi magari ridanno il voto a chi oggi ci fa penare per arrivare a fine mese. E @Alberto, modera i toni, non sei a casa tua, sei ospite di una signora, innanzitutto.

  • alvise

    le pagine in facebook di i segreti della casta di montecitorio sono due uguali, tranne che per il numero di iscritti. a parte la possibilità che qualcuno peschi nel torbido, la velocità delle iscrizioni è impressionante ed è un segnale molto forte. gli indirizzi delle due pagine sono: https://www.facebook.com/pages/I-segreti-della-casta-di-Montecitorio/232643153433351 e https://www.facebook.com/pages/I-segreti-della-casta-di-Montecitorio/110684465694934

  • Pino

    Si infatti anche a me è sembrata una bufalata a prima vista, quello che combinano nel palazzo va oltre, molto oltre queste 4 cacchiate degli sconti e quantaltro, ma va oltre a tal punto che nemmeno lontanamente possiamo immaginarcelo, altro che precario cacciato dal palazzo, qui quando salterà fuori tutto ce ne accorgeremo eccome, e non manca neanche tanto!

  • Ale

    Invece, alberto (commento 65), dare credito sulla base del nulla è molto, molto meglio.

    Come se poi i punti posti non fossero validi.

  • arianna

    in ogni caso è da 7 ore che non posta più nulla e rimanda al suo blog… io continuo a pensare che tutto ciò sia strano.

  • francesco

    ha ragione arianna… la politica è una merda, lo sappiamo già… ma quella pagina utilizza la vostra rabbia per farci 4 soldi su… non vedo nessuna prova eclatante, nessuna rivelazione sensazionale.

  • Gio

    sinceramente non mi frega niente di chi sia sto truman, ma apprezzo il porre ulteriormente attenzione sulla casta. Perchè non tutti i mongoloidi presenti su fb hanno letto il libro e questo è un modo come un altro di gridare all’indignazione. Riassumento, fanculo il tramite, è il messaggio che conta, ed è abbastanza chiaro. Ti puoi divertire a scrivere tutti i sospetti che hai sull’identità di quest’uomo, sembri proprio una del pd in effetti. Impegna meglio il tuo tempo và.

  • Claudio

    che esagerazione, “tecniche di manipolazione della massa”, fino ad ora sta dicendo solo cose che già si sanno, e non fa male alla gente risentirle. A me la cosa sembra così semplice, o è un buffone o dice cose vere, vedremo…tra l’altro se le cose che dice sono vere dovrebbero essere i giornalisti a dirlo dato che avete accesso a più fonti, non capisco tutta questa dietrologia

  • paolo

    Su facebook ci sono milioni di pagine con milioni di iscritti; questo tizio si sta facendo pubblicità grazie a 100000 persone convinte della sua storia? Quelle persone saranno iscritte ad altrettante pagine che fruttano gli stessi guadagni ad altra gente, con la sola differenza che adesso 100000 persone si interessano attivamente per proporre manifestazioni, azioni civili, che portino ad un cambiamento, sempre all’insegna della democrazia(e questa situazione in politica è nata sempre in democrazia comunque). Di conseguenza non credo alla non esistenza di un popolo del web, basta vedere il movimento viole e i grillini per esempio, ed il fatto che molte più persone ormai leggano le notizie da internet più che dai cinegiornali lobotomizzati.
    Non voglio attaccarti, però anche se questo tizio si fa dei soldi, a me non cambia nulla, ma anche se fosse, per lo meno ha aperto un dibattito serio tra persone poste a migliaia di chilometri di distanza tra loro, e col passaparola magari si può organizzare qualcosa d’importante. Buona serata

  • arianna

    il problema infatti non è l’identità di truman, se leggi bene il pezzo si capisce. è proprio quello che (non) dice. ma che c’entra il PD? :D

  • Gio

    la sua identità o le sue intenzioni personali … che sicuramente ci sono, a me non interessano.

  • Ale

    E’ che bisogna essere più puri “di”, arianna. Se non sei del pd sei più puro di quelli del pd. Visto che la destra si è auto-squalificata dalla gara, e sarebbe come sparare sulla croce rossa, il pd è diventato il metro di riferimento.

  • arianna

    @paolo è questa proprio la questione che pongo: dov’è il dibattito su quella pagina? dove sono i contenuti. Dove il confronto. Ecco perché punto l’accento sulla trasparenza. Secondo me ci sono cittadini che abitano la rete (l’espressione “popolo del web” è una semplificazione giornalistica che trovo superficiale. Non so se sono riuscita a spiegarmi). Non si tratta di attaccarmi o meno ci stiamo confrontando su idee diverse. Ottimo o no?

  • Gio

    Quella sul Pd era solo una battuta..

  • Ale

    Ci sono un milione di motivi per avercela con la i politici italiani, ce ne sono abbastanza da farceli bastare. Non è che senza questo tizio non avremmo saputo nulla. Ci possiamo permettere di essere critici. Abbiamo il lusso di esserlo.

  • arianna

    @gio benissimo e cosa ti intessa. I contenuti? E cosa avrebbe svelato il precario della casta? Sta mobilitando le persone, la società civile? Dove, come? Con quale metodo? Io non sto capendo e mi pongo delle domande. Continuo a non capire che sta succedendo…

  • patrizia

    Arianna,unisciti a chi giustamente sta sollevando gli italiani contro i soprusi,gli abusi i lussi della casta e chi ci governa.E’ importantissimo che risvegli le coscienze.Chi sia,perchè lo faccia è l’ultimissima delle domande e delle risposte

  • arianna

    vado a letto sto crollando, giornata pesantissima. Se ci saranno altri commenti, risponderò domani. Grazie e buona notte

  • Gio

    E a te cosa interessa oltre a porti la domanda su cosa ci sia sotto? Ognuno ha il diritto di critica e puoi pensare come vuoi, ma a quale pro? cosa ti cambia? Non credo che sia un tentativo di “manipolazione di massa” se 100mila persone e rotte si iscrivono al gruppo o al blog, io l’ho fatto ma non certo per acquisire verità assolute (ed è assurdo pensare che si possano ottenere su fb o oltra media), l’ho fatto perchè approvavo il titolo, i contenuti anche se non certo nuovi. Punto.

  • arianna
  • Gio

    Buona notte

  • Ale

    E no patrizia, chi è e perchè lo fa è importantissimo. Per capire se magari lo sta facendo per portare tutti verso la prossima cazzata.

  • Maurizio

    arianna, molti erano al corrente di molti dei privilegi “svelati”, e forse sono anche un copia incolla di libri ed articoli. Ma la realtà è che questo “sedicente” precario (ex) ha utilizzato modalità di comunicazione più vicine ad un certo “popolo” che ora si indigna. Alla resa dei conti a me importa il fine e non il mezzo. Ed il fine è la mobilitazione che forse voi giornalisti non sapete più ottenere.

  • Gio

    Ale … a quale prossima cazzata può portare un gruppo fb o un blog di un anonimo?

  • palacla

    Questo articolo mi lascia sgomento. E’ vero che il fine del precario in oggetto può sembrare vendicativo ma alla fine non conta l’effetto più della causa? Sono sicuro che anche Buscetta parlò per vendetta e tar l’altro si tratta certamente di una persona di cui provo disgusto, ma è indubbio che il suo operato è tornato utile per fermare criminali forse più ripugnanti di lui. E’ vero che Rizzo e Stella hanno già affrontato la tematica, ma ogni tanto una “ripassatina alla lezione” è opportuno darla per infervorare gli animi e combattere lo scempio che i nostri politici stanno perpetrando. L’antipolitica è sbagliata ma è anche palese che lo sperpero del nostro denaro è una prerogativa della gran parte dei nostri politici (vedi la proposta del parlamentare Borghesi, bocciata con 498 voti contrari, riguardo l’abrogazione dei vitalizi di cui godono i parlamentari dopo soli 2 anni di permanenza, e magari pochi giorni di presenza, in Parlamento). Cosa c’è di sbagliato nel mettere in guardia i cittadini? Questa è la democrazia. Tutti devono sapere e essere informati. Se poi le fonti sono false esiste il diritto di replica e la possibilità di dimostrare il contrario. Ben venga l’informazione via internet: in Medioriente sta abbattendo dittature. Non sia mai che in Italia porti un po’ più di civiltà.

  • Gio

    Quoto Maurizio in pieno.

  • Gio

    Vedrete che se questo anonimo ex precario dovesse domani pubblicizzare la vendita di magliette “no casta”, molti di quelli che hanno seguito lo molleranno in tronco. Più che credere nella “democrazia” italiana io credo nella nostra intelligenza.

  • Maurizio

    Concordo pienamente con Gio

  • Gianni

    Secondo me è abile ma non abilissimo. Non sono molto d’accordo sulle ipotesi dietrologiche e le espando qui http://scrittorefreelance.blogspot.com/2011/07/chi-e-spider-truman-alcune-osservazioni.html

  • Sauzer

    Ragazzi ho la prova: ogni lecito dubbio manifestato in questo articolo ha ragione di esistere. Ho scritto al tizio in bacheca. Cancella ogni domanda scomoda.

  • zappa301

    ok magari è fasullo, e quindi? che male fa? purché le notizie siano vere trovo giusto rinfrescarsi la memoria di tanto in tanto

  • togg

    aspettare senza scannarsi sarebbe un’idea.

  • giò

    Caro Spyder,per essere efficace e credibile dovrai alla fine pubblicare(magari sul web) una raccolta ragionata e documentata delle tue rivelazioni.E’ incredibile quanto affermi!Ma son davvero così famelici i nostri rappresentanti?Caro Gianfranco Fini,per quanto riguarda la tua “Camera”se ci sei batti un colpo!

  • nick

    cosa ci sara mai da capire !!!!!!!!!!
    160.000 persone in poche ore hanno detto che si sono rotte il c@##0 .
    se metti la mano su un cavo scoperto la togli o stai li a chiederti ma come mai sto prendendo la scossa ? ma chi sara stato a lasciare un cavo elettrico scoperto? e adesso cosa faccio non vorrei fare una sciocchezza ?

  • roberto

    Credo che sia apparso evidente ai lettori piu’ attenti lo scopo di questo articolo. Sulla homepage di Repubblica appare il titolo, ora aggiornato, “il precario e i costi della politica Oltre 150 mila con lui su Facebook” e subito sotto “Ma in rete nascono i primi dubbi”. Seguendo il collegamento, all’interno dell’articolo viene citata la giornalista, con il collegamento a questo articolo che magistralmente ci espone quali primi dubbi nascono sul web. Il meccanismo che sta dietro e’ noto e lo ha gia’ fatto notare Roberto Saviano nel descrivere la ‘macchina del fango’ che si mette in moto per screditare qualcosa o qualcuno. Nuovamente indico i commenti #36 di Claudio e #37 di Fabio che entrano nel merito dell’articolo della giornalista, commenti che condivido pienamente. Proprio niente da dire sul fatto che vengono svelati i meccanismi interni sulle forniture di cancelleria o su come assegnare auto blu, soltanto che gia’ dal 2006 queste cose si sapevano e che sei un bue se non lo avevi letto e fai click sul ‘Like’ di Facebook adesso. Poi apprendiamo che martedi ci sara’ una riunione per provvedere e sistemare tutto, non preoccupiamoci, siamo rappresentati e i nostri diritti tutelati.

  • corrado

    pippe arianna, ti fai pippe come tutta quell’opposizione che bercia ma poi avalla. prima o poi bisognerà pure incazzarsi.

  • andrea

    @Arianna: anch’io ci vedo tecniche di manipolazione e anch’io spero sinceramente di sbagliarmi, non immagini quanto.

  • giò

    Caro Spyder,se è vero quanto vai rivelando,dovrai alla fine pubblicare quì una raccolta ragionata di quanto sei a conoscenza.E’ incredibile quanto siano famelici i nostri rappresentanti al Parlamento(e dico tutti!)compresi i loro familiari che non hanno il minimo pudore nei confronti dei ittadini. E ora cari Fini e Schifani,se ci siete date un colpo,per regolare i conti nelle almeno all’interno delle Vs Assemblee. Voglio vedere quale è la Vostra sensibilità, o la Vs accondiscendenza. Grazie

  • anna

    Mi fa abbastanza rabbia che ogni volta che qualcuno si impegna per una NUOVA politica, venga tacciato di ANTIPOLITICA…si’…ANTI_QUESTA_POLITICA!!

  • Enrico

    Fare una pagina FB e fare note, così come aprire un blog è una cosa alla portata di tutti, anche usare adsense quindi non occorre essere hacker, basta avere la dimestichezza base, o un qualsiasi amico che ce l’abbia. Sei troppo critico, può essere una bufala, ma certe cose è bene sentirle e risentirle, non occorre se sono già dette. RIcorda che la natura usa la violenza per ritrovare gli equilibri perduti (frane, smottamenti, valanghe… eventi violenti che la natura usa per ritrovare il suo equilibrio).
    Ormai la politica in italia non esiste più, ormai occorre fare tabula rasa,la rivoluzione è alle porte e dovremo combattere. Speravo di abbandonare il paese prima e fregarmene, invece la fine si è avvicinata troppo in fretta.
    Questa persona dice le cose per vendetta… e allora? l’odio indipendentemente da cosa è causato è un sentimento abbastanza profondo da darmi abbastanza fiducia!

  • laura ts

    leggo che molte persone non considerano importante il motivo per cui questa persona scrive. a me sembra alla base di qualsiasi analisi sulal bonta di un azione

  • fiorenzo

    Va bene tutto contro questa “sottospecie” di politici, ormai in disuso.E’ il momento di concepire un’altra cosa. Quindi va bene l’antipolitica da qualsiasi parte, perchè faciliterà il ricambio. auguri

  • Salvatore

    Signora Arianna non sono d’accordo con le sue considerazioni poiché abbiamo tutti, testimonianze di inchieste che ci hanno informato dei benefici dei Politici, possiamo considerare questa persona, un pentito che sta portando alla luce dei fatti che dovrebbero fare inorridire tutti gli Italiani che hanno permesso fino ad ora che queste cose accadano, sopratutto perché queste persone c’è le abbiamo mandate noi, a fare la bella vita. Quindi se anche in quello che dice vi è il 50% di verità, ben venga speriamo che questo smuova le coscienze degli Italiani in un movimento che possa indurre a chiedere a gran voce che è giunta l’ora di cambiare le cose. I sacrifici se si devono fare è bene che li facciano tutti, politici in testa.

  • kalinero

    Riporto il mio parere, come ho appena commentato nell’ultimo degli articoli di Spidertruman: “Ogni buon blog che si rispetta vede il blogger che l’ha creato non solo pubblicare articoli, ma anche e soprattutto rispondere e dialogare con i propri follower. Il fatto che questo Spidertruman non si sia ancora palesato nonostante la valanga di commenti ricevuti mi puzza oltremodo…
    Più che una sincera operazione di protesta ha tutta l’aria di un’operazione ben riuscita di mkt virale.
    … “

  • kalinero

    @anna è proprio a partire da questi moti pervasi di Antipolitica che è nata Forza Italia… rammentate la campagna teaser Fozza Italia, che precedette la famosa “discesa in campo”?

  • kheimon

    Non sarebbe il primo che cavalca l’antipolitica per fare marketing

  • Titti

    Penso che questa pagina abbia avuto così tanto successo perchè è stata creata nel momento giusto e nel posto giusto. Infatti fb è alla portata di tutti e completamente gratis, i libri di cui parli no. E poi ormai chi naviga e frequenta social come fb, condividendo le informazioni fa il lavoro che i giornalisti non fanno più da tempo, ne in tv e neanche in tanti giornali, purtroppo per noi cittadini che vorremmo sapere! Perchè invece di scrivere questo articolo, sfruttando l’onda del momento ed il traffico e la visibilità che ne derivano, su questo sito non c’è neanche un articolo sulla rivoluzione pacifica fatta in ISLANDA? Perchè non c’è nessun articolo sul SIGNORAGGIO bancario? Perchè in questo sito non c’è nessun articolo su EUROGENDFOR? Se siete veramente giornalisti perchè non date le notizie, quelle vere e interessanti? E’ facile criticare, molto meno essere obiettivi. E poi chi mette annunci adwords sul proprio sito guadagna pochi spiccioli, ma veramente pochi! Spero che in questi giorni scriviate articoli significativi, come quelli che vi ho proposto sopra. Buon lavoro, eh!

  • Titti

    Penso che questa pagina abbia avuto così tanto successo perchè è stata creata nel momento giusto e nel posto giusto. Infatti fb è alla portata di tutti e completamente gratis, i libri di cui parli no. E poi ormai chi naviga e frequenta social come fb, condividendo le informazioni fa il lavoro che i giornalisti non fanno più da tempo, ne in tv e neanche in tanti giornali, purtroppo per noi cittadini che vorremmo sapere! Perchè invece di scrivere questo articolo, sfruttando l’onda del momento ed il traffico e la visibilità che ne derivano, su questo sito non c’è neanche un articolo sulla rivoluzione pacifica fatta in ISLANDA? Perchè non c’è nessun articolo sul SIGNORAGGIO bancario? Perchè in questo sito non c’è nessun articolo su EUROGENDFOR? Se siete veramente giornalisti perchè non date le notizie, quelle vere e interessanti? E’ facile criticare, molto meno essere obiettivi. E poi chi mette annunci adwords sul proprio sito guadagna pochi spiccioli, ma veramente pochi! Spero che in questi giorni scriviate articoli significativi, come quelli che vi ho proposto sopra. Buon lavoro, eh!

  • Adriano

    Arianna cambia lavoro.

  • Antonio

    Cara Arianna, tutto giusto quello che scrivi, peccato che la conclusione sia sbagliata.
    Provo a spiegare velocemente. Premesso che quello che viene denunciato deve assolutamente essere verificato (ma già sappiamo che molto corrisponde a verità visto che è già stato scritto e documentato da altri), quale danno pensi possa emergere dalla trasparenza?
    Magari si creasse in questo paese una coscienza civica – ad oggi inesistente o quasi e comunque in forte decloino – insieme ad un movimento di indignazione che libri, testate e uomini, sebbene autorevoli, non sono riusciti a far sviluppare finora.
    Non mi interessa nemmeno se e chi ci stia guadagnando da tutto questo; se è un precario, gli auguro di portare un po’ di soldi a casa, e, cara Arianna, visto che stavolta non pago io, permettimi di dire che è ben poca cosa rispetto a quanto hanno sottratto dalle mie tasche finora i nostri amati “onorevoli”.
    Ora provo solo FORTE IMBARAZZO per un paese che sta perdendo tutti i treni per rialzare la testa, sta impedendo alla società di sviluppare senso civico e – purtroppo anche letteralmente – andando a puttane.

  • Vitone

    Arianna Arianna! esprimere coscienza civica non è antipolitica, ma ti rendi conto di cosa stai difendendo? Vergognati!

  • massimo caronti

    le cose dette da questo tizio sono risapute ma si puo’ fare molto di piu’cioe’ interrogazioni parlamentari su questo tema da parte di chi predica bene ma da cio’ che si vede e si sente razzola male….moltissimo male non sono parlamentari sono massoni.

  • franco muraro

    Allora mettiamola così. Non avevo letto la casta, solo sentiti i commenti di amici, mi sono indignato. Sono andato a leggere qualche passaggio, é vero tutte cose già dette che però adesso mi fanno incazzare, perchè lo stato d’animo è diverso sono successe un pò di cose mi pare nel frattempo da quando è uscito il libro di Stella! Poi anche il libro di Giordano mi ha fatto incazzare.
    In questo paese dove la misura non è mai colma adesso non ha piu’ importanza stabilire sei questa pagina è una bufala.
    Ormai il problema e’ superato, facciamo un passo indietro restiamo al libro di Stella, si e’ innescato un movimento di protesta di persone che difficilmente potra’ essere ignorato. Penso che si debba andare tutti a Roma davanti a palazzo motecitorio in 300.000 ognuno per proprio conto per un raduno spontaneo con una monetina da 1 cent da lanciare contro la casta del cavolo. Sarebbe bello vedere come farebbero per fermare l’onda questi miserabili ladri di polli. Spero accada presto.
    Non è questione di non essere democratici, purtroppo questo sistema è stato trasformato in una cosa che non ha proprio più nulla di democratico.
    Forse anche qui si sta avvicinando il momento che spaventerà la parte decomposta della casta, che allora mostrerà il suo volto violento e sarà la sua fine.

  • Filippo

    Cara Arianna, mi permetto di darle del tu. Ci sono casi in cui quando si vuole che la gente legga ciò che si scrive si capisce che conviene andare in controtendenza cercando di schierarsi sempre e solo controcorrente. Giustificando il fatto come “pensate con la vostra testa” quando invece ciò che leggo in questo articolo è proprio il contrario “voglio che tu la pensi come io la penso”. Se questo fantomatico account ha fatto 150.000 contatti in un giorno significa che quello che ci è scritto è interessante e i commenti genuini. Di conseguenza pregherei i giornalisti di evitare di speculare su queste cose solo perchè non sanno di cosa scrivere. In conclusione sono in totale disaccordo con te, anzi trovo il tuo tentativo di smontare il caso come azione di promozione personale.

  • Arcangelo

    dietro la politica o l’antipolitica, vi è l’uomo: amareggiato, vilipeso, denigrato, senza la capacità più di sognare. Quanti suicidi, per mancanza di lavoro, perchè licenziati, o perchè costretti a dire di no alla richiesta della figlia di comprare un semplice gelato. La violenza della “casta”, ha radici lontane. Poi un giorno esplode la scoperta della mafia: addosso ai criminali. Susseguit da scandali, collusioni e ragioni di Stato. La Politica in una Nazione è necessaria, ma altrettanto necessaria è la correttezza delle coscenze, avere strumenti per cambiare Uomini che deludono in Itinere parlamentare. ….

  • emiliana carifi

    bluff più bluff meno.. la pagina è sempre aperta. Anche se un bluff, bene abbiamo fatto un bel po’ di casino.. paura eh !!!

  • Tamara Giorgetti

    io metto nome e cognome, non ho problemi, senti carissima io non mi straccio le vesti per spidertruman, ma neppure per te, e soprattutto, conoscendo molto, ma molto bene il “Palazzo” non me le straccio per loro e spero vivamente che nasca un movimento spontaneo fatto da cittadini onesti, qualcuno sicuramente c’è, carissima non è che in virtù della democrazia da difendere possiamo tenerci tutti questi ladri, io voglio, io pretendo, io esigo, capisci queste parole, di essere governata da una classe dirigente onesta, una classe dirigente che non si aumenti lo stipendio, o chiamalo come vuoi, 15 giorni prima di una manovra finanziaria vergognosa, dove poi fa finta di fargli i tagli, io non voglio un Pd (è il mio partito) che vota con la maggioranza sulle province, tanto per dirne una…..forse avresti dovuto riflettere un po’ di più prima di scrivere….

  • roberto

    Dalla pagina Facebook di cui stiamo parlando:
    “Qui di ladri non ce ne sono tanti, ma uno solo, che però risulta molto più scaltro dei tanti parlamentari che sopravvivono con “solo” 14.000 euro al mese. Lui intasca dalla Camera dei deputati all’incirca 2 milioni di euro al mese.

    Il suo nome è Sergio Scarpellini, un noto palazzinaro romano che guadagna, solo attraverso l’affare di Palazzo Marini, 150 volte più del “misero” stipendio parlamentare.

    Lo scandalo già alcuni anni fà venne fuori.

    In pratica la camera dei deputati paga 25 milioni l’anno per l’affitto dell’intero Palazzo Marini, per 20 anni.

    Il palazzo Scarpellini l’ha comprato con un mutuo, le cui rate vengono pagate dalla Camera dei Deputati.

    Geniale, vero?

    Ma non è finita qui…”
    Io credo che questo possa bastare.

  • IT

    @Roberto nulla di nuovo sotto il sole http://archiviostorico.corriere.it/2007/ottobre/17/Quella_Camera_con_svista_nei_co_9_071017026.shtml

    Complimenti ad Arianna e mi fa molta tristezza chi non argomenta nel merito, ma attacca l’autrice di questo post, che invece ha ben argomentato. Ma si sa è più facile incazzarsi e premere “mi piace” che ragionare.

  • piero

    Molti di quelli che stanno insultando o anche solo criticando arianna non la conoscono e tantomeno conoscono il suo impegno civile. Valga per tutti leggere il pezzo pubblicato stamattina: http://www.valigiablu.it/doc/440/i-tagli-di-un-governo-coraggioso-asili-assistenza-mutui-e-detrazioni-e-dovremmo-pure-ringraziare.htm Nella polemica che è nata qui sfugge la domanda che arianna pone: a chi conviene manovrare il dissenso verso la classe politica in modo così dissennato e generalizzato? La risposta – per chi si ricorda un pò della nostra storia o quella di quei paesi dove l’antipolitica ha assunto il livello di una feroce aggressione alla democrazia – è facile. Per molti altri, i cui commenti leggo qui, molto meno e ci dà purtroppo la misura dell’incultura in cui ci hanno trascinato questi anni di governodella peggiore destra che potessimo immaginare.

  • dadada

    ma cosa significa politica?

  • Fraq

    Ho postato il link sulla pagina di spider truman chiedendogli di rispondere. Lo ha cancellato. Fate voi…

  • Fraq

    Ho postato il link a questo articolo sulla pagina di spidertruman chiedendogli di rispondere. Lo ha cancellato, fate voi…

  • Vitone

    Caro Piero/Arianna, ho letto tutti i commenti, non mi pare che ci siano insulti, ma solo commenti ovviamente negativi, verso i quali mostri una evidente intolleranza. Forse non ci siamo capiti: noi siamo quelli o senza lavoro, o con gli stipendi bloccati per tre anni o con improvvisi tagli che non ci permetteranno di mantenere una famiglia. Anche se in queste rivelazioni non ci fosse niente di nuovo, permetti che sono cose che ci fanno incazzare e che ci fa incazzare ancora di più chi da SINISTRA dice che non se ne dovrebbe parlare perchè ne ha già parlato Rerpubblica, Stella e Rizzo!? Dove vedi l’aggressione alla democrazia? Nel fatto ce diciamo che la crisi la deve pagare anche la casta? Dove vedi la destra in questa semplice osservazione da condomino in una qualòunque riunione di condominio?

  • Marco

    Hmm… diciamo che ci vai vicino.
    Ma questo??? “Non si esce da quello che stiamo vivendo in questo Paese con la bava alla bocca. Dobbiamo avere fiducia nella democrazia.”

    Demo-che?

  • Vitone

    Scusa sig. “Roberto nulla di nuovo sotto il sole”, forse non hai letto nessun commento se dici che non sono argomentati. Intanto, a rileggere i commenti, vedo che Arianna ha fatto la cosa che le riesce meglio: andare a dormire!

  • IT

    Tu Vitone, rileggi il mio commento, non ho detto che nessuno ha argomentato : “mi fa tristezza CHI…”

  • Vitone

    Senti sig. IT, al di là delle chiacchiere, i commenti sono tutti là e tutti li possono leggere. buona notte anche a te!”

  • IT

    Infatti. Buonanotte.

  • alberto biraghi

    L’inchiesta di Arianna è ammirevole, anche se forse si sta sparando al passero col bazooka. Ogni punto di vista è legittimo. L’unica cosa che non si può più sentire, ma davvero, è “antipolitica”. L’unico luogo comune peggiore è “Tafazzi”, ma “antipolitica” è buon secondo. Un’iniziativa come questa è profondamente politica, semplicemente ha origini poco chiare o (per alcuni) inquietanti. Ma non è “antipolitica” (che peraltro non esiste).

  • Alberto

    @Daniela: non rispondo al resto perchè non ho nulla da rispondere… io non sono nemmeno un attivista del web fai un paio di conti, sono un semplice cittadino. Quanto ai modi non mi pare di essere stato volgare, nè maleducato, quindi trovo offensivo il tuo riprendermi. Credo siamo entrambi abbastanza adulti dall’essere responsabili dei nostri comportamenti. Grazie, ma non ho bisogno di una tutrice.

  • Alberto

    @Ale commento 71: e chi da credito? Io sto solo a guardare, dimmi che credito sto dando? Sto dando lo stesso credito che do a questo articolo e chi l’ha scritto: il mio spirito critico. Se avrà rivelazioni importanti si vedrà. Per ora non ha detto nulla di nuovo, ma quel poco che ha detto per me, strumentalmente, è valido lo stesso. Per il resto stiamo a vedere, l’ho detto fin da subito. Parli di questo credito? Suvvia…. Cmq dal tenore dei commenti mi pare chiaro com’è stato preso questo articolo e intimamente me ne compiaccio. Non speravo in tanta lucidità. Buonanotte a tutti.

  • ex_mestierante della casta

    Alias Nonno Mario:”il fulcro della casta è l’udc per me il fautore è il sedicente ‘Card. Vinco Giralimoni”.

  • ex_mestierante della casta

    Alias Nonno Mario:”il fulcro della casta è l’udc per me il fautore è il sedicente ‘Card. Vinco Giralimoni”.

  • ex. mestierante della casta

    Alias Nonno Mario:”il fulcro della casta è l’udc per me il fautore è il sedicente ‘Card. Vinco Giralimoni”.

  • wippo

    Sai Arianna, quanto dici mi ricorda solo una cosa: gelosia. Si, perchè questa persona in poche ore mobilita in rete decine di migliaia di persone, senza contare amici parenti e conoscenti non collegati. Qui è il punto. Voi giornalisti non riuscite più a convincere nessuno con i vostri articoli, perche anche quando cercate di dire qualche verità, le stesse sono sempre ed in ogni caso mediate da coloro che vi permettono di scrivere e di guadagnare qualche soldino per vivere. Per cui dare subito addosso a colui che intralcia il vostro lavoro è per voi la cosa più conveniente. Lui riesce dove voi fallite. Se poi si dimostrerà come tu dici una grande bufala, rimane il fatto che quanto detto è in ogni caso pur sempre la verità. O secondo te il notro parlamento è una casta di SANTI?

  • Mauro

    Articolo deludente. I sospetti sull’autore dei “segreti” e sull’intera operazione sono leciti, ma non per questo non vanno riconosciuti dei meriti. Ad esempio, se l’autore dei “segreti”, a prescinder dai suoi fini, ci rammenta cose che Repubblica ha scritto nel 2006, anzi, nel 2006!!!, direi che c’è solo da ringraziare.
    Così come ringrazio valigiablu per averci messo all’erta su questa faccenda (mica siamo completamente scemi, però), nonstante non mi senta in grado di stabilire se il fine ultimo di valigiablu fosse metterci all’erta o demolire l’autore dei “segreti” ai nostri occhi. Chissà.

  • kirby

    Potrebbe anche essere un falso. Ma non credo alimenti l’antipolitica, bensì un centro di aggregazione anti privilegi di casta. Perchè è questo il punto. non vogliamo tutti al rogo, ma stipendi e privilegi a livelli europei

  • (A)nonymous

    trovo tutto l’ articolo francamente ridicolo e gonfio di un risentimento difficile da capire. Il paragone con Assange è pretestuoso ed unilaterale, la cosa veramente ridicola e francamente molto inquisitoria e questurina è il rimarcare a ripetizione questa cosa dell’ anonimato come se fosse l’ onta suprema. Ti do una notizia cara Arianna cosi magari ti svegli pure tu, l’ anonimato è l’ ultima arma degli indifesi, degli Anonymous, di Wikileaks, della blogosfera e di youtube, questa buffonata che se uno non mette nome e cognome non è credibile la lasciamo ai residuati paleolitici del tuo tipo. La rete ha ben altri meccanismi per smontare i fake, basati sulla moltitudine degli utenti e sul controllo orizzontale degli stessi. Tu palesi il terrore tipico di chi appartiene ad una casta pure lui, quella dei giornalisti, che tolte qualche decina (centinaio?) di casi rari è composta da prezzolati o svogliati ricopiatori di veline di questure e ministeri quando non provenienti dal consiglio d’ amministranzione dell’ editore. Fiutate in questi fenomeni il tramonto del potere che avete esercitato sull’ informazione e sulla comunicazione. In una parola: siete OBSOLETI, fatevene una ragione.

  • (A)nonymous

    a proposito questa mi era sfuggita ma è davvero una chicca da non lasciar cadere. Si insinua il peggio per un pidocchioso adsense (fatto teoricamente da un disoccupato): “ecco l’ antipolitica che diventa marketing”, “è tutta una manovra per alzare cash”: scusate quanto hanno fatto Rizzo e Stella con i loro libri in milioni d’ euro?

  • daniele

    Come mai questa voglia di trasformarsi in agenzia investigativa? Non era meglio lasciarlo fare ad attivissimo?

  • Stefano Chiabolotti

    La deriva dell’antipolitica?!?
    Ma ti rendi conto che i politici ci stanno affamando!! Il tuo articolo dimostra che è venuta l’ora di abolire l’albo dei giornalisti. Di personaggi come te non abbiamo bisogno!!

  • cameragialla

    Se proviamo ad decontestualizzare il tema, è interessante analizzare l’ipotetico ( o reale..) utilizzo che i media tradizionali possono fare dei social media. I guru della comunicazione hanno da tempo capito che “l’informazione oggi viaggia su facebook” e non sono lì a non cogliere la possibilità di veicolare anche questi strumenti di diffusione di notizie. Facciamo attenzione. Non dobbiamo mai smarcarci dalla centralità delle fonti.

  • hoder

    L’importante è che la gente si svegli! Che sia anonimo non me ne frega niente!

  • Sergio

    Questo non fa che rafforzare la mia avversione verso quelle pattumiere e/o trappole e/o ‘realtà virtuali’ che oggi si chiamano “social network”.

  • alessandro serra

    si si sei proprio del PD stesso linguaggio e forma che non porta a nulla ……

  • gregor

    lo dica ai precari di credere nella democrazia. lo dica ai laureati che prendono 200 euro al mese per colpa del sistema politico.. lo dica a chi aspetta 2 anni per fare un esami all’ospedale.. lo dica a queste persone di credere alla democrazia mentre i parlamentari si tolgono una norma salatissima per la gente comune.. ce ne fossero 1000 di queste pagine facebook che possono risvegliare il cervello delle persone.

  • Gianni De Francesco

    Grande Arianna. Ottimo lavoro. Ieri a cena parlavo proprio di questo! Il precario che fino ad ora ha accettato tutto questo per la solita grande scusa degli italiani “Tengo famiglia”, o perché voleva fare parte di quella casta che lo ha respinto!
    Dei contenuti, di cui qualcuno parla entusiasticamente, non c’è nulla di nuovo che le persone informate non abbiano letto. Avrei voluto scrivere io quello che hai scritto tu ma, povero vecchiarello, non ho competenze tecniche capaci di consentirmi una simile velocità! Brava Arianna, Grazie.

  • alessandro

    occorre incanalare la rabbia il coperchio sta per saltare e l’acqua in pentola è surriscaldata , anche per il popolino italico di norma assolutamente passivo e inconcludente (gli basta non rinunciare all’amato calcio (anch’esso marcio fino al collo ), ai telefonini , all’aperitivo , e alle cazzate televisivi da RAISET !) questo è troppo !!!!

  • Giulia

    Le considerazioni sono giuste ma c’è un problema: che sono valide anche per il 99% dei grandi fenomeni di informazione su internet che da mesi ci vengono svenduti dai giornali stessi come fenomeni di informazione libera. Tu dici che paragonarlo ad Assange sarebbe un’eresia, e perchè? Pretendi che si debba credere che Assange è un santo? Che ha fatto tutto ciò solo per amore di verità? Anche dietro di lui si nasconde l’anonimato visto che ci viene a raccontare che gli autori delle informazioni sono conosciuti solo da lui ma che non possono essere divulgati per sicurezza! Traduzione: sono informazioni anonime! Sono perfettamente d’accordo che non ci si debba fidare di questo genere di informazione ma non soltanto in questo caso. E poi è vero che insospettiscono i grandi numeri in poche ore ma non sarà un pochino anche colpa dei giornalisti che dedicano articoli su articoli a questi fenomeni dicendo che hanno effettivamente moltissimi visitatori? (incrementandoli così ulteriormente). In fondo il tuo è un articolo di critica ma ha sicuramente regalato al blog un gran numero di visitatori. Credo che i primi a dover riflettere dovrebbero essere i giornali.

  • Giampaolo

    Secondo me lei è una snob: siamo stufi di quelli che ci dicono tanto questo è poco, bisogna fare così, ragionare etc. Ne abbiamo piene le p…e di gente che cerca il pelo nell’uovo, tipo il famigerato Pier Luigi Battista, che giustifica che pensa , che riflette, o a tipi alla Minzo che ci ammorba col suo telegiornale di m. per cui pago e ho sempre pagato il canone. Di voci come la sua, con i vari però… ne abbiamo sentite anche troppe.E’ ora di dire basta e incazzarci senza mezzi termini, non cercare il cavillo.

  • Patrizia

    Pagina sospetta o no… i privilegi della casta dei politicanti esistono. Ed è giusto che se ne parli! Superfluo? Déjà vu? Non importa. L’informazione è urgente, doverosa ed indispensabile. E quand’anche venisse da qualcuno che ha voglia di protagonismo, poco male. La manovra finanziaria ha riacceso l’indignazione e visto che si è sfacciatamente tagliato a tutti tranne che alla politica, l’argomento casta è di profonda attualità.

  • Adriano

    Come si vede anche da questi commenti, la pagina in questione è stata un’ottima manovra pubblicitaria. Qualche dato e documento riciclato dal lavori di altre persone, un linguaggio sensazionalistico, un finto personaggio da feuilleton, ma soprattutto un tema che, in questo periodo, tocca la sensibilità di tutti.
    In questo modo, ottiene fan sulla sua pagina, visite sul suo blog, ma soprattutto soldi dalla pubblicità: a cosa altro servirebbe Google Adsense? Questo tizio è probabile che non abbia mai visto neanche in fotografia un Miinistero, ma ha saputo sfruttare molto bene il mezzo (internet), per creare un evento e intascare il più possibile, grazie ai boccaloni che lo ascoltano.
    Una tecnica vecchia, ma che a quanto pare funziona sempre…

  • Davide

    vero o no, se serve una bufale per svegliare il vero “dormiente” (il popolo italiano), spero che ci sia una bufala al giorno.
    La mia vera preoccupazione è nel popolo italiano che dorme, dorme, dorme…

  • DRAGANJA

    A COJONE!

  • claudio

    sicura di non esser del pd?

  • Tamara Giorgetti

    è buona regola, quando ci si avventura in discussioni come queste rispondere a tutti, cosa che tu non fai e per questo non mi piaci, tu hai buttato il sasso nell’acqua e adesso stai guardando i cerchi, non si fa così…

  • Pedro

    E’ per colpa di atteggiamenti come quello di chi ha scritto quest’articolo (lo “spettro dell’antipolitica” o altre boiate del genere) che la situazione è la stessa da 15 anni.
    Sembrano le parole di un Bersani qualsiasi.
    Se una semplice pagina di Facebook serve a far svegliare i dormienti, ben venga.
    La famosa parola “anti-politica” l’hanno inventata i politici, non certo i cittadini.

  • Barbara

    Gent.le Arianna, le confesso che non conoscevo il suo blog, ma mi è stato segnalato su facebook proprio in seguito alla visione della pagina sul precario mannaro.

    Ho solo qualche considerazione da fare.
    Uno: intanto il precario non dice bugie, e già nel campo dell’informazione è un bel vedere.Vogliamo dire che è vanitoso e forse un pò ruffiano?Ipotizziamolo, va bene, a cena non ci usciremmo mai e non lo vorremmo mai neanche come condomino, ma non dice falsità.

    Due: concordo, non dice nulla di nuovo (ho letto il libro di Stella e Rizzo, l’ho comprato e lo conservo gelosamente insieme a NoLogo ) ma lo dice in un posto nuovo, cerchiamo di cogliere la rilevanza del fatto.
    Se una persona non ha l’abitudine a leggere, allora non deve avere la possibilità di sapere?
    Non tutti leggono i libri e se il punto della questione diventa stabilire chi è arrivato primo, allora mi sa che stiamo sbagliando obiettivo.

    Tre: non ho mai imbracciato un forcone in vita mia e se non l’ho imbracciato quando ho letto il libro, non vedo perchè dovrei imbracciarlo adesso. Dice le stesse identiche cose.

    Quattro: c’è una sorta di….non so come chiamarla, presunzione? no, non è la parola giusta, e non riesco a trovarne una migliore, da parte degli oppositori “tradizionali”, (specie nel pd) nel liquidare sbrigativamente qualsiasi tipo di azione volta a smuovere le coscienze.
    Qualcuno dica loro che se avessero funzionato le loro strategie, ora non staremmo qui. E il monopolio di scuotere le coscienze, non ce l’ha nessuno, tantomeno facebook. Ma non si può inneggiare alla rete solo quando è di supporto agli altri paesi e farla diventare un coacervo di forconari quando veicola informazioni( già scritte in un libro, va bene) in Italia.

    La casta esiste, ai miei danni, ai danni di ogni cittadino, questo conta. Tutto il resto è fuffa e profumo di di lillà.

  • Maria

    Vorrei dire a Tamara che se avesse la pazienza di leggere tutto, come ho fatto io, troverebbe molte delle risposte che dice di non avere avuto. Quanto al merito della vicenda, le persone serie anche in rete ci mettono la faccia. L’anonimato è solo uno dei bug che vedo nel sedicente precario, ci sono i molteplici account, il blog, gli adsense, la mancanza di documenti, fonti, nomi e cognomi. Solo perchè la rete è democratica e ospita le dichiarazioni di tutti, non significa che siamo tutti boccaloni pronti a sposare una crociata perchè spinti dal sacro fuoco dell’indignazione. Chi ha dubbi è lecito li possa esprimere ed esporsi al confronto. Agli affezionati al precario vorrei suggerire, per gioco, un possibile scenario: un milione di mi piace, home page di tutti i giornali, titoli nei TG, indignazione alle stelle. Tra una settimana il Governo vara una leggina in cui si tagliuzzano un pò le spese della politica, leggina che sarà ampiamente divulgata da tutti i media e Berlusconi diventa il primo Presidente del Consiglio che ha “realmente” tagliato gli stipendi ai parlamentari… Magari non accadrà mai, però…….

  • Nicola

    Che lo abbia fatto in preda al rancore o al risentimento… poco importa. Magari tra le tante ovvietà spunta qualcosa di buono a sapersi. E poi… che fastidio vi crea? Addirittura gli avete contestato errori di italiano… ma Di Pietro e i suoi congiuntivi? Ahahaha :)

  • giulio

    Sono d’accordo.

  • Tamara Giorgetti

    Vorrei dire a Maria, che la risposta doveva darla Arianna e non lei, io dal mio blog, rispondo di persona e non faccio rispondere gli altri, su qualsiasi argomento. Io, come ho già detto, si vede che neppure tu leggi bene, non ho sposato nessuna causa, ma se devo attaccare qualcuno, attacco la casta e non l’anonimo, he magari non tirerà fuori nulla che già non conosciamo, ma non dite per favore che lo fa per interesse, state dicendo delle cazzate enormi, in quanto anonimo non lo fa certo per interesse. Sull’ultima tua fra ti dico subito che non lo farà perché tutti i tagli devono epr forza essere rimandati alla prossima legislatura, vedi che ne so più di te!!! sei tu che devi leggere…

  • fabio

    Per me sei una testa di cazzo. E fai parte della casta dei ladri.

  • Andrea

    adesso vien fuori che siam qui a fare demagogia magari…L’importante è che venga fuori il marcio e,come hanno già detto in molti, su internet è più facile far girare il tutto. Il libro di Stella e Rizzo è stato letto da troppo pochi, visto che non è successo niente di niente nonostante lo schifo che racconta. Spero che le cose possano cambiare, ma purtroppo non siamo come i francesi…

  • Tamara Giorgetti

    @Andrea hai ragione in qualunque altro paese qusto governo si sarebbe dimesso mille volte…appunto i francesi e anche tanti altri, qui invece si attacca chi porta fuori il marcio…è una vergogna che qualcuno ancora li difenda..

  • mari

    puo’ anche essere una buffala ma noi poveri mortali sappiamo che e’ tutto vero

  • Marco

    Vista la situazione nella quale siamo sprofondati, principalmente per colpa degli italiani stessi, credo che operazioni come queste, anche con l’ausilio del web, siano molto importandi indipendentemente da chi ci sta dietro. E’ proprio vero, come molti dicono, che si legge poco quindi non vedo il problema di citare denuncie e fatti trovati nei libri, si sta comunque parlando del modo in cui vengono usati i soldi dei contribuenti. Penso che l’unico modo per uscire da questa situazione sia veramente la rivoluzione, non scherzo, buona parte degli italiani si è rassegnata allo schifo della politica e non si indigna neanche più, leggere queste denuncie rende le persone sempre più incazzate e alla fine qualcosa accadrà. E ora di smetterla di dire che bisogna risolvere le questioni con la democrazia e che l’antipolitica non porterà a niente, siamo arrivati al punto che bisogna azzerare tutto, il sistema ha un cancro che non si riesce più a curare, va rimosso!
    >Marco

  • Maximilian

    Come già detto, le cose scritte là erano già state dette da Stella, Rizzo, Grillo, Antonello Caporale etc. Niente di nuovo. Anche a me sa di fake, anche il fatto che abbia messo Adsense sul blog…mhh…che sia un utente smaliziato del web che creando un fake ad arte vuole lucrarci sopra? ;-)

  • Michele

    pubblicità o no..lo schifo lo fanno lo stesso e noi ci siamo rotti le p…e

  • andrea

    Concordo con Marco. Anche se non credo succederà nulla, perchè non esiste in rete un “manuale del giovane rivoluzionario”…siamo tutti bravi davanti alle nostre tastiere. Solo li però.

  • burik

    C’è molta dietrologia spicciola in questi punti. Il buon senso suggerisce: Non è arrivato il messia, non va messo in croce senza processo. Tempo al tempo, su internet le cavolate hanno vita breve. L’importante è che la gente apra gli occhi ed esca dal torpore. Perchè questa non è più democrazia da un bel po’.

  • Alex

    Il problema non è se lui è vero o è falso. Di certo vera e la reazione di tutti. Io ho lavorato come consulente alla Camera dei Deputai per diversi anni e posso confermare tutto quello che SpiderTruman ha scritto. Ho comprato decine di cellulari a prezzo scontatissimo, biglietti aerei quasi (se non del tutto) gratuiti, visto risarcire dall’amministrazione della CdD computer portatili, ufficialmente “rubati” ma, in realtà, finiti nelle mani di figli e parenti. Ho visto le auto di servizio usate per effettuare traslochi privati. Confermo tutto quello scritto da SpiderTruman. Il fatto non stà se lui ha detto o no la verità ma piuttosto nel fatto che ci siamo stancati di foraggiare un comportamento da sanguisughe sociali quale quello dimostrato da tutti E SOTTOLINEO TUTTI i parlamentari.

  • Andrea

    Quello che mi preme è che i documenti pubblicati siano inoppugnabili, veri, incontrovertibili. Chi sia il tizio in oggetto, un ex membro della casta redento, un uomo che vuole vendicarsi di chissà quali torti subiti, un ex precario sfruttato [?], mi importa poco, mi importa che quanto da lui affermato risponda a verità. Vedere che le case automobilistiche offrono sconti ai deputati mi pare una sconcezza. Un deputato che riceve favori e regalie potrà serenamente affrontare problemi legati a traffico, viabilità, norme sulla circolazione e quant’altro ? E poi, se ci fidiamo dei pentiti di mafia potrò bene fidarmi di un “Ragno” pentito, oppure no ?

  • pasquale

    Perciò quale sarebbe la tua di strategia? lasciare stare perchè lui vuole vendetta e non lo fà per puro spirito sociale? Mi fai veramente ridere! e poi la pubblicità oggi giorno la usa pure l’unicef per mandare aventi un qualcosa che gratis sarebbe impossibile anche solo per il tempo che uno perde.
    Certo non lo voterei mai come prossimo Presidente del consiglio, ma ben venga chiunque svegli questo popolo di pecore e non chiunque come te cerca di buttare acqua sul fuoco richiamando la famosa “Democrazia”, che forse in Italia non abbiamo mai conosciuto.
    Pasuquale

  • Tamara Giorgetti

    @Alex hai ragione su tutto…

  • io

    Ma che analisi è?
    1)…non paragonatelo ad Assange ok non lo facciamo
    2)Perchè lo fa? Lo facesse anche x vendetta e allora?
    3)Perchè ora dopo 15 anni? vedi sopra e cmq lo avesse fatto dopo 16? Avresti detto che aspettava casomai lo riassumevano? Hai mai provato ad andare contro il tuo datore di lavoro mentre ci lavori a fianco? Prova tu
    4)Quali segreti? Spetta n’attimo… e che diamine! Non ti scandalizza per niente che chi può pagare ricorra a mezzucci per ridurre anche il costo del telefono?
    5)Pensi che il libro di Stella e Rizzo ce l’abbiano tutti? D’accordo neanche Facebook però tra gli uni e gli altri forse il messaggio arriva.
    6)Anche chi fa errori di ortografia può aprire un blog in 10 min. E’ la rete bellezza!
    7)Ma che bella libreria dategli un’ occhiata? Ma come ti viene in mente di giudicare i libri che legge qualcuno e sopratutto con fare così ironico e denigratorio? Non sai neanche di chi si tratta…
    8)La deriva dell’antipolitica sarà una sconfitta? La mancanza di indignazione è già una sconfitta e difendere questo sistema è complicità.
    Nel tempo dell’ inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

  • pasquale

    Grande “io”
    parole sante

  • gaia

    Niente di nuovo.nessun segreto.mossa pubblicitaria.bene,eallora?cosa da cosi fastidio?che si sveglino un paio di italiani in più magari quelli che non avevano letto Stella, Rizzo, Antonello?Intanto continuiamo a correggere gli errori di ortografia della pagina..e a pagare i lussuosi privilegi degli altri, diq uelli che non ci permottono di costrurci un futuro.

  • susi

    @arianna, ma visti i continui interventi credo che l’unica interessata a pubblicizzarti sei tu…..è quello che stai facendo……..

  • Claudio

    Arianna, qua se c’è qualcuno se si sta facendo pubblicità sei proprio tu. Ma si può sapere chi sei? Una parlamentare? Invece di indignarti di fronte a questo schifo ti concentri su questo Spidertruman? Chi se ne fraga di chi è, ha detto cose vere, confermate dai fatti e io sono stanco di mantenere una classe politica marcia e tutti, dico TUTTI, ci dovremmo ribellare. Compresa te. Invece sembra quasi che tu voglia difendere i politici.

  • amico

    Ecco lo sport nazionale nostro; ma che mi importa se finge o se lo fa per interesse! Io sto a vedere e attendo i risultati, poi deciderò se dar credito o meno. Purtroppo dice la lettera ci indignamo, bhe allora guarda, faccio il dietrologo anche io per una volta, quel purtroppo
    potrebbe lasciar intendere che sei mandato tu dalla casta a gettar polvere, come è consuetudine oggi in politica. Io mi sono indignato da tempo, Stella ci ha fornito i motivi, indignati anche tu
    e aspetta prima di lanciar sentenze definitive. Potresti aver ragione o torto, il giorno dopo hai già tutti gli scenari positivi per la casta? Aspetta, aspetta!

  • Claudio

    Ma chi sei, una parlamentare?

  • Maria

    @Tamara, non rispondo per altri, non ne ho titolo nè desiderio. Volevo solo ricordare che Arianna ha dato parecchie risposte da ieri e non sembra una che si nega al confronto. Sicuramente, come affermi con decisione e un pò di stizza, ne saprai più di me, ma io non ho mai detto il contrario. Ho esposto un mio pensiero in modo educato e senza attacare nessuno, posso tollerare che qualcuno o moltissimi la pensino diversamente da me. Vai a rileggerti il mio primo post e, se puoi, stai serena…

  • Roberto

    analisi condivisibile, ma non condivido il fatto che bisogna difendere la politica. Ormai questa non è più credibile, e al punto di rottura ci è arrivata da sola. Non si può continuare a difendere costoro, chi lo fa, diventa poco credibile, magari ne fa parte ….

  • Tamara Giorgetti

    @a tutti…scusate tanto ma perché continuiamo a discutere tra di noi in questa pagina facendo così pubblicità a questa persona che continua afar rispondere altri al posto suo, perché non apriamo uno spazio nostro in altro luogo, io per ciò che mi riguarda non le faccio più pubblicità, adesso rispondo a questa Maria e stop.

  • Maurizio

    Qesta pagina è il bello e purtroppo,il punto debole di chi combatte la casta,come è diverso questo popolo dal popolo del nord pronto a seguire un dito medio,si hai ragione non si puè più aggiungere nulla a questa ingiustizia,sociale ,neppure il presidente Napolitano che discute con b.come se fossimo in un governo normale

  • domenico condello
  • Tamara Giorgetti

    @Maria ma sei la segretaria di Arianna? se sì capisco, se no, evita di rispondere in suo nome, è una cosa che non si fa mai, è brutta veramente…io sono calma, e sono abituata a “chiacchierare” in giro per siti e blog, sono serenissima, e non devi essere certamente tu a dirmelo…ok forse non hai neppur capito le cose che ho scritto…guarda che sono molto tollerante, ma a tutto c’è un limite, non si può attaccare una persona solo perché ha deciso di raccontare alcune cose, non vi piace, ok, basta così…

  • Maurizio

    questo è il bello e il lato debole ,di chi combatte la casta,popolo assai diverso dal popolo del nord,pronto a seguire,un dito medio senza fare domande,hai ragione non si può più aggiungere nulla a questa pena neanche il presidente Napolitano che discute con B.come se nulla fosse

  • lina

    che nessuno che il precaio in questione dica bugie. so di un parlamentare della mia regione sardegna il quale offrì la sua auto blu ad un’amica che si doveva recare a roma, non solo ai politici in trasferta fanno trovare l’escort in camera. ricordiamo che i custodi dei segreti sono gli autisti. e poi non dimentichiamo questa finanziaria alla faccia del popolo chiamato spesso da B.

  • giovanni

    Sono sempre più convinto che si tratti di un’arma di distrazione di massa usata dagli strateghi mediatici di Berlusconi… per distogliere l’attenzione degli italiani… essendo questo un periodo di grandissima difficoltà per Berlusconi e per i suoi… tra una manovra vergognosa ed una serie di inchieste che potrebbero buttarne molti dietro le sbarre! Facendo indistinta caciara sulla generica “casta”, ci si dimentica dei criminali che ci governano e che stanno affossando l’Italia!

  • Fabrizio

    Sapevamo già da molto queste storie. Sapevamo, sappiamo, che in Italia potrebbe accadere che chi non mangia più dalla torta rivela gli scandali. Non sappiamo se sto tizio dica la verità e per quale motivo ma sappiamo che una situazione che non va c’è! Nessuna rivoluzione, ci vorrebbe solo un referendum, fatto bene! Quello sul nucleare ha avuto successo, chissà perche?!? Ma stiamo attenti, è vero l’antipolitica è l’anticamera del caos. Meglio la politica che regola se stessa con gli strumenti messi a disposizione dalla costituzione. Per tutti quelli che criticano ciò che scrive Arianna Ciccone: lei ha tutta la libertà di scriverlo, di avere i suoi dubbi, di fare le sue analisi che possiamo o meno condividere. Ma fino ad oggi cosa abbiamo fatto che potevamo fare per evitare di arrivare a questo? Nulla!!! Abbiamo solo pensato a lamentarci e disertare i referendum. Non sto generalizzando ma se siamo a questo punto la colpa non è solo di chi ci governa. Meditate prima di scrivere d’impeto. Complimenti Arianna per l’articolo, non ho detto che lo condivido ma le riflessioni ci sono.

  • Giuseppe Trano

    Ottimo articolo di riflessione.
    C’é ancora una cosa che non è chiara e che fa intuire a tutti la scarsa credibilità di tutta questa messa in scena. Dice di essere un precario da 15 anni al servizio del Palazzo, ed ha paura di essere riconosciuto, di risposta nel Palazzo tutti si chiedono chi sia!!!!!!! Ma scusate…. Quanti precari ci sono che lavorano da 15 anni al Palazzo e licenziati da poco! 200, 300, 1000???? Ma andiamo…. e poi spiegatemi come mai ieri ai miei primi tentativi di esporre dei dubbi, ha cancellato i commenti????? Meditate gente, meditate

  • ArgiaSbolenfi

    ..naturalmente l’amica accettò volentieri il passaggio in macchina dell’onorevole.
    Non c’è niente da fare, finchè troppi italiani rimarranno tali e quali a quelli dei vecchi film con Sordi e Tognazzi, non cambierà mai nulla.

  • Maria

    @Tamara, non sono la segretaria di nessuno, non conosco personalmente Arianna Ciccone e non ho nessun interesse a difenderla. Mi sembra che la tua lettura, almeno dei miei post sia superficiale e pregiudizievole. Dimostri di essere tu a non capire quello che scrivo, ma forse sono io che non mi spiego bene visto che tu ne sai mooolto più di me. Ripeto, non ho attaccato nessuno ed è evidente dai miei tre post. Non ho detto una parola contro il precario nè a favore dell’articolo. Non sono mossa da nulla che non sia cercare di capire cosa c’è dietro ad un fenomeno atipico. Ma forse sei tu, in quanto blogger e frequentatrice della rete ad essere mossa da qualche rivalità professionale verso Valigia Blu o Arianna Ciccone, altrimenti non si spiegherebbe tanta acidità…. E con questo chiudo davvero; il mio turno sta per iniziare e il mio umile lavoro di infermiera merita ben più attenzione che queste liti di condominio tra pseudo socio-politologi.

  • pietro

    Non c ‘interessa il motivo per cui scrive qst cose e nn c’ interessa se tu ti fidi!!!Ma sicuramente fa bene a parlare e denunciare coloro che stanno rendendo l ‘ Italia sempre piu’ povera e sempre piu’ corrotta!quindi ce ne fossero persone come Lui!!!!!!!!!!

  • Sergio

    CHE TROIATE CHE SI SCRIVONO QUI…

  • Sergio

    che troiate che hai scritto

  • Tamara Giorgetti

    @Maria ti sta sbagliando io sono una foodblogger, altro mondo, altra roba, non sapevo fino a ieri dell’esistenza di questa Ciccone e della Valigia non so di quale colore, non mi interessa…conosco l’ambiente per motivi di lavoro, ma non devo spiegarli a te, credo nelle cose che ha detto il precario, buona giornata e buona settimana

  • Maria Luisa

    Nemmeno io mi fido e sono totalmente d’accordo con Ariana. Non sono del PD, non sono una parlamentare, penso (che bella parola!) che se il massimo dell’indignazione è non capire quando ci potrebbe essere il pericolo di essere manipolati, stiamo messi proprio bene e capisco il successo del buffone Grillo! La Politica è una cosa seria, non deve essere composta solo da insulti o vomitate! Quanti babbioni, poveri noi!

  • mirko

    Arianna Ciccone,mi scusi ma chi della casta le ha chiesto di scrivere questo pietoso articolo? Si vergogni!!! Benvenga chi denuncia sprechi in questo momento di “irrinunciabili” sacrifici del popolo…Italia sveglia…sveglia!!!

  • Paolo

    Non importa perchè lo scrive , io so solo che il mio barbiere deve fare 1100 tagli di capelli per avere 11.000 euro (lordi) !

  • raffaello

    Il problema non è fidarsi o meno di una “vendetta” per ragioni personali, ma cercare di fare proposte serie per cambiare la politica. Parto da una domanda: quanti di voi sarebbero disposti a fare politica come “volontariato”? “Fare politica” seriamente significa studiare tanto, saper fare analisi, su ogni problema considerare gli interessi in gioco, le norme vigenti etc., infine saper fare sintesi e decidere. Se questo lo fa un professionista bravo e serio, deve scordarsi la sua attività, e quindi deve essere remunerato adeguatamente, senza che tuttavia ci siano privilegi di sorta. Passiamo alle proposte:
    a) a parlamentari, consiglieri regionali etc. non va riconosciuto alcun trattamento pensionistico speciale, ma ad ognuno va accreditato dall’ente in cui è eletto (parlamento, regione, etc.) il massimale dei contributi della gestione previdenziale cui è iscritto nell’esercizio della sua attività (ad es.: se si tratta di un avvocato, avrà il massimo dei contributi accreditati presso la Cassa Avvocati, se si tratta di un operaio presso l’INPS, se si tratta di un dipendente pubblico presso l’Inpdap) e se non è iscritto a nessuna gestione previdenziale lo si iscrive all’Inps per tutto il tempo in cui svolge le funzioni;
    b) i contratti di lavoro con i c.d. assistenti parlamentari vengono fatti dal consesso di appartenenze (Camera dei deputati, Senato etc.)per tutta la durata dell’incarico; gli assistenti vengono pagati direttamente dall’Ente, e quindi nulla viene riconosciuto direttamente al parlamentare.
    c) il compenso parlamentare va allineato a quello dei paesi fondatori dell’UE.
    Volete che vada avanti?
    Ciao a tutti

  • Furrrbo

    Arianna, facciamo un quiz al contrario:

    chi si cela dietro questo blog? Una giornalista di Repubblica? No, perché mi devi spiegare come cavolo hai fatto ad avere un link su un articolo di Repubblica.it.

  • Andrea

    @Mria Luisa:
    certo, essere manipolati…dipende sempre da che parti guardi la cosa, perchè a questo punto uno potrebbe pensare che tutti quelli che concordano con Arianna stiano a loro volta manipolando gli altri… e avanti così, poi ti dicono che si fa demagogia e tutti a pranzo assieme…Il buffone Grillo,quel buffone di Luttazzi, i buffoni delle Iene, i buffoni di Striscia…chissà perchè in Italia gli unici a dire le cose come stanno sono proprio i “buffoni”. Facessero così anche i buffoni (veri) al governo (tutti!Destra e sinistra!)…

  • mezzatazza

    Anche secondo me è meglio la diffusione indipendentemente dalle intenzioni di partenza.
    Chiunque sia e per qualunque motivo lo faccia, se si tratta di cose vere benvenga.

  • NoMore-ADS

    “intanto sul blog è arrivata la pubblicità adsense di google”

    Basta usare Firefox: http://www.mozilla.com/en-US/firefox/fx/
    con
    Adblock Plus: https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/adblock-plus/

    e adsense “puff” scompare^^

  • tabula

    credo che l’acredine di questo articolo sia più dettata dal fatto che questo anonimo precario tolga il palcoscenico a chi invece campa di queste cose. io mi sono rotto dei politici e pure di chi, comodamente seduto sul divano e col suo ipad new generation in mano, lancia anatemi contro l’antipolitica.

  • Emanueledc

    cara Arianna, secondo te nel libro di stella davano in omaggio il tesserino per l’autoblu pubblicato oggi ? http://isegretidellacasta.blogspot.com/2011/07/la-bacchetta-magica-dellimmunita.html
    A me sa tanto di difesa d’ufficio del sistema dei partiti…

  • Mara

    Ma certo che sono vere, e sono proprio come ce le hanno raccontate Stella e Rizzo, la Gabanelli, tanti bravi giornalisti in questi anni. Non è questo il punto. Credo che sia lecito chiedersi, viste le molte incogruenze,se dietro al giustiziere solitario non ci sia qualcuno che sta mettendo in campo un’operazione manipolatoria. Tutto qui. Farsi domande, riflettere e poi agire di conseguenza. Le immunità/impunità e privilegi della casta sono note a tutti e chi oggi si indigna contro questo articolo o il suo autore, cosa ha fatto fino alla folgorazione sulla via di Damasco? L’impegno civile è anche denunciare le manipolazioni (anche presunte)a cui cercano di sottoporci, farsi delle domande e confrontarsi con altri per avere, possibilmente delle risposte. Personalmente credo che il precario non esista (troppi indizi me lo fanno pensare) ma allora mi chiedo semplicemente, chi si cela dietro questa identità? A chi giova aizzare le coscienze già giustamente indignate? Questa campagna è propedeutica a qualcosa d’altro?Tutto qui, continuiamo a farci delle domande e non aspettiamoci che una guida messianica ci indichi la via, ancorchè ex precario disoccupato, categoria a cui doverosamente va tutta la mia solidarietà e simpatia.

  • satanasso

    [b]Lo sgùb di Spider Truffaman ^_^[/b]
    [...]Succede anche questo, in Italianistan, povero Paese martoriato da una classe politica indegna ma anche da un popolo altrettanto indegno (è proprio vero che ogni popolo ha il governo che merita, come questo blog sussurra danni attraverso la citazione che campeggia in alto).[...]
    http://tinyurl.com/6byl2r5

  • marKo

    non capisco il perche’ acanirsi contro la pagina facebook che parla della casta…ed io adesso mi chiedo dove erano i giornali sino a ieri? certo ci scrive qualche libro e si guardano gli altri dall’alto verso il basso e poi ci si chiede come mai una semplice pagina facebook richiami tutta questa attenzione che molti giornali non riescono ad accumulare?…..mi sa tanto che a valigia blu brucino un po gli attributi.

  • giaccio

    dubito ergo sum

  • Andrea

    @MAra: Bravissima, hai centrato il punto: stiamo aspettando qualcuno che ci indichi la via, perchè ormai non sappiamo più cosa fare! Gente che si incazzava anche prima di sabato ce n’è parecchia, ma cosa si può fare da soli (o comunque in piccoli gruppi)? Il sito anticasta sta se non altro unendo gente che ne ha piene le palle in un unico blog…e parecchia gente direi. Che sia la volta buona?

  • Francesco Carbone (il coraggio di denunciare)

    Sono d’accordo con Arianna al 100%. Chi vi scrive e’ un denunciante doc che oltre a denunciare fatti nel web, li denuncia alle autorita’ con tanto di denunce penali. Il caro precario al momento non ha denunciato niente e nessuno e non ha avuto la furbizia o il coraggio di metterci la faccia. Io come denunciante di gravissimi reati penali, per salvaguardare la mia persona e tutto cio’ che ho denunciato, per evitare che mi tappino la bocca in poche ore, pubblico il tutto cosi’ da essere tutelato in quanto e’ stata lasciata una traccia che puo’ essere seguita dagli inquirenti. Non e’ stato fatto alcun nome dei politici, non e’ stato presentato alcun dovumento importante e la cosa strana e ‘ che tutti i media nazionali hanno riportato la vicenda. Della vicenda che io ho denunciato mostrando e pubblicando tutte le prove, nessun media nazionale ha voluto riportare la vicenda pur avendo piu’ di 200000 risultati su google e con una marea di blog, siti , radio e tv locali che parlano e hanno parlato della vicenda. Non so cosa ci sia sotto ma di concreto sul precario incazzato non ci vedo nulla.

  • gennaro

    il nostro equivale al sistema “feudale”

  • francesco

    Tralasciando le motivazioni che hanno spinto struman o coloro che si

    nascondono dietro questo pseudonimo, mi soffermerei sulla veridicità o

    meno di ciò che viene denunciato.
    Sono bugie oppure no? In un paese di pulcinella come il nostro dovrebbe

    essere facile anche per un giornalista di mezza tacca scoprirlo.
    Se alla fine poi si scoprisse che non si tratta d’altro che di avere

    evidenziato quanto tutti noi già siamo a conoscenza per quale motivo

    dovremmo preoccuparci? non mi pare così destabilizzante per l’ordine

    democratico.
    Il vero problema è che la nostra classe politica è stata

    capace di farsi considerare da larga parte dell’opinione pubblica come il

    più grande ostacolo alla democrazia.
    Propongo di fare come in Sud Africa: parlamentari ed eletti in genere,

    ammettete i vostri crimini e verrete amnistiati oltre che interdetti dai

    pubblici uffici finchè starete su questa terra, s’intende.

  • angelo

    Le reazioni mi sembrano come quelle delle adolescenti che seguono l’umore e saltellano dall’euforia alle depressione di minuto in minuto. E qui mi sembra che saltelliamo sempre tra utopia e distutopia. L’illusione che ci sarà un mondo nuovo e il lamentarsi per il marciume. E invece di qualcosa di nuovo, vogliamo giustizia sommaria. Allora ditemi: dopo che avremo accumulato rabbia contro la casta, cosa ci resterà? cosa vorremo? la forca? l’impiccagione in piazza? la ghigliottina? No, questa non è democrazia, queste sono avvisaglie di giustizia sommaria e di dittatura

  • tabula

    un giornalista che parla di manipolazione è ridicolo. il giornalista è il manipolato per eccellenza, prende una verità e la veste secondo i dettami del padrone/editore che molte volte è un politico o un amico di politici. quel denaro sporco di cui parlate è lo stesso con cui venite pagati. a me non interessa che l’anonimo precario sia vero o finto, a me interessa che la gente si svegli, dal sonno che anche voi giornalisti avete contribuire a rendere profondo.
    voi siete la sottocasta di una casta, non siete veri, né che sté che stiate con repubblica.
    w gli anonimi precari.

  • Claudio

    Salve, non capisco perche’ vi interessi sapere il perche’ l’ha fatto. Vendetta, giustizia, amore, odio e’ uguale. Non credo abbia mai detto di essere un giornalista e spero che invece adesso altri giornalisti controllino e pubblicizzino se quello che ha detto e’ vero (auto blu, assicurazione furti in primis secondo me) ed invece di attaccarlo o sostenerlo per partito preso portino prove a sostegno. La sua denuncia e’ (spero) un inizio, che non va preso per soluzione ma per il primo passo.

  • Simona

    in fondo non capisco il problema. Se sono verità lasciamole dire !

  • Andrea

    @Francesco Carbone:
    Il problema in questi casi è che le denunce non servono a niente…se la ridono loro…

  • marktwain

    Mi sa che a Valigia Blu state rosicando parecchio. E poi a proposito di questa situazione come si fa a scrivere una frase del tipo: “Dobbiamo avere fiducia nella democrazia”? Come no? Dopo i palesi segnali dati dai cittadini alla casta attraverso il tramite democratico per eccllenza, il voto, s’è vista l’inversione di tendenza. E allora via a nuove iniziative popolari anche d’informazione. Legittimo chiedersi affidabilità della fonte e anche movente, meno sindacare su quest’ultimo. Anche se si tratta di vendetta il servizio reso può essere utile per tutti, forse più di quello reso da tanti professionisti che non mi sembra in Italia siano proprio faro di moralità.

  • massimo

    Sono sconvolto , ma quello che dice e’ vero o no? e’ quello che si deve capire il resto sono seghe mentali. Poi ognuno si fa le sue considerazioni

  • Allegra

    Non mi interessa perchè lo fa. Mi interessa che le info siano vere. Fino ad ora nessuna smentita da parte del palazzo.

  • Ale

    Questa strana gola profonda, ispirata chiaramente all filmografia americana, in realtà non ci dice niente che non sia già arcinoto.Non un nome, non un fatto circostanziato, non una data utile. Che non sia chi afferma di essere è evidente.. Ha usato ogni accortezza da hacker per non essere individuato (ma finora non ha fatto nessuna rivelazione pericolosa per la sua incolumità)Dà piccole anticipazioni per far crescere l’attesa e l’aspettativa ma finora nessuna significativa rivelazione. Non sarà certo questo Guy Fawkes farlocco a guidare la rivolta popolare! Qualcuno si è chiesto perchè non cita un solo parlamentare? Perchè non pubblica documenti? (le tariffe telefoniche o il pass ZTL non lo sono) Perchè da oggi screive solo sul blog dove le pubblicità gli fruttano denaro e usa la pagina FB per rinviare al blog? Sveglia italiani! C’è qualcosa di losco sotto, non bevetevi tutto quello che vi propinano. Invece indignatevi ogni giorno contro la casta e ricordatevene il giorno che andrete a votare. Tra i difensori di gola profonda scommeto ci sono anche sostenitori di un governo che all’Italia ha fatto solo tanto danno.

  • Federico

    Vedo solo un grido d’aiuto. Vedo solo una critica rivolta nello specifico che andrebbe, invece, trasformata in una costruttiva riflessione. Cara arianna Spidertruman incarna, da un alto l’esasperazione di chi è figlio della generazione di coloro che delegavano senza troppe pretese, dall’altro la nuova società civile. E’ il nuovo “STATO” che sta fagocitando il vecchio. E’ quello formato dagli under 40 che si fa posto mentre la generazione dei “signori di mezz’età che guardavano vianello elogiare Silvio B. durante il boom delle televisioni commerciali” si sta estinguendo.
    Questo vuol dire allora, anche forconi e forcaioli?Significa alimentare l’antipolitica?Beh io dico si. Aggiungo anche che tutto quello che sta succedendo in rete è un chiaro messaggio: io non delego più nulla. Le vostre politiche economiche e sociali hanno fallito negli ultimi 30? bene, ora il mio momento..e la tua poltrona ti verrà strappata in un modo o nell’altro. Sono io l’eccellenza sociale di questo paese. Non voi over 65 che citando totò “poggiate i vostri sporchi deretani sugli scranni delle camere”.

  • Nik

    Beh, in fondo stiamo spostando il focus dalla sostanza alla modalità di comunicazione. E’ un po’ il leitmotiv della informazione e anche della politica “del 3 millennio”. Conta di più come lo dici e quanti ti ascoltano, che cosa dici. E’ il motivo per cui Berlusconi ha retto il nostro paese per tanti anni. Se Pinco dice una cosa giusta, condivisibile e apprezzabile, viene considerato zero. Se la stessa cosa la urla Pallino, celebre rockstar, in topless e ripetuta su tv social network e magari con una lacrimuccia, è boom. Questa è la realtà odierna, prendere o lasciare, chi riesce ad avere buoni contenuti e buone forme di comunicazione, tanto di cappello!

  • daniele

    ma scusate ma chissene frega se dice cose che si sanno gia o meno.Scusate ma trovate giusto che noi italiani dobbiamo tirare la cinghia e loro intoccabili no?pensioni d oro?superstipendi?abbiamo piu parlamentari e deputati degli stati uniti?ma vogliamo fare qualcosa?chissefrega delle news scottanti che arrivano dal palazzo.QUella pagina ha 200000 iscritti non perche la gente vuole sapere nomi e cognomi dei ladri.é iscritta perchè è stufa di tutto ciò e non mi capacito che certa gente vada a scrivere certe porcherie di articoli ispirandosi alla democrazia?ma C è democrazia in italia?

  • carlo

    mi disgusta il commento 229 di una certa simona.”in fondo non capisco il problema. Se sono verità lasciamole dire”.vergogna,l italia va a rotoli,tutti tirano la cinghia e loro sono intoccabili?ma dove viviamo?qua bisogna agire è un cancro la politica in italia.La politica è diventata un occupazione,non è piu rappresentanza di un cittadino.e leggere “lasciamoglielo dire” mi fa schifo.Complimenti sei l italia peggiore,rimani pure nel tuo stato di nullità totale

  • Double_S

    Ciao a tutti,
    le argomentazioni del post sono più che valide.
    Inviterei quelli che vanno direttamente in fondo alla pagina per inserire un commento, sia pro che contro, di leggerli tutti prima di farlo.
    La destabilizzazione che l’autrice paventa, e che molti hanno colto, è che si prepari semplicemente il terreno per un colpo di scena!
    Dopo tutto il putiferio e indignazione generale, diminuzione degli stipendi del 1% e… “Alleluja! Il governo ha fatto ciò che aveva promesso!” in pompa magna su Tg, giornali e quant’altro
    (vedi commenti #54, #167 che sono i più espliciti).
    Di contro c’è una coscienza popolare che “vuole” essere svegliata, troppo pigra per alzarsi da sola, ma che cerca un appiglio di qualunque tipo anche se fosse appeso al nulla.
    Non importa se è attendibile o meno, l’importante è che la tiri su.
    La valutazione di quello che ci si pone davanti va sempre fatta con attenzione, poi la decisione sul da farsi è personale.
    Bye :)

  • Ale

    Intanto qui, oltre all’odiosa casta, l’unico che ci guadagna è lui. Le inserzioni pubblicitarie sul suo blog gli fruttano denaro e noi, precari, disoccupati, invalidi, pensionati al minimo, lo aiutiamo a fare soldi. Questo è un espertissimo di informatica, e come tale non è mai stato precario nè portaborse. E’ solo un furbacchione che si arricchisce, proprio come la vituperata casta.

  • msc fnc

    siamo i soliti italiani! Si critica tanto sulla qualità della ” carta ” e non sul contenuto di ciò che in esso è scritto, proprio come fanno i nostri ” proci della politica.

  • Ale

    msc fnc, qui non c’è nessun contenuto. Solo sensazionalismo a buon mercato. Hai letto l’ultimo post del blog? C’è puzza di imbroglio proprio a spese della povera gente. Ma sarò pronto a ricredermi quando vedrò dei VERI contenuti, denunce, documenti, fatti e soprattutto NOMI.

  • Dottor Sottile

    Valigia blu un nome quanto mai indicato.

  • Dottor Sottile

    Valigia blu un nome quanto mai indicato.

  • UnocheRagiona

    E tu cara Arianna, com’è che sei cosi indignata da questa denuncia? Sarai forse un po invidiosa, perchè qualcuno semplicemente scoprendo l’uovo di colombo, ha fatto 200.000 contatti in due giorni e avresti potuto farlo anche tu? sara mica che il tuo ego di giornalista è stato colto sul vivo perchè qualcuno che non è bravo come te viene letto centinaia di volte piu di te? Qualcuno non blasonato come Stella e Rizzo ma forse piu furbo di tutti voi giornalisti? e voi giornalisti, che siete un’altra casta vergognosamente chiusa, perchè non avete mai iniziato una campagna mediatica, martellante, mobilitante, pubblicando foto come fa lui?

    CARA ARIANNA NON SEI ALTRO CHE UNA PERSONA INVIDIOSA. SE, COME MOLTI IN ITALIA, FACESSI IL TUO MESTIERE (OVVERO VAI A SCOPRIRE CHI E’ QUESTA PERSONA E DAGLI UNA MANO A DIVULGARE) INVECE CHE LAMENTARTI, USERESTI MEGLIO IL TUO TEMPO. ma la cosa di cui devi vergognarti è che, in un momento in cui i bavagli sono ovunque, ti scateni contro uno che denuncia la casta. assurdo

  • Maxx

    Quando li beccano con le mani e la bocca sporche di marmellata parlano di ANTIPOLITICA.

    Cara Arianna ti do una notizia: l’antipolitica non esiste.
    L’espressione l’hanno inventata dei mascalzoni al servizio di farabutti.

  • skjgnbs

    il solito articolo fumo per annebbiare le menti

  • Ricky

    …uhmmm…non mi pare sia così difficile risalire all’identità di questo “precario”. Detto questo…ben venga qualsiasi cosa che possa smuovere la “coscienza collettiva”…purtroppo le piccole proteste e prese di posizione personali sono come un leggero soffio di vento…la storia insegna che per cambiare le cose ci vuole un ciclone! La domanda vera è: chi ripara poi gli inevitabili danni del ciclone?

  • Ale

    Ma quante cazzate mi tocca leggere! Per essere uno che ragiona, direi che leggi poco…. C’è chi ha cercato di mettersi in contatto con Spider Truman, per sostenerlo e condividere la sua azione. E’ lui che si nega e sai perchè? Perchè non esiste. Perchè dietro c’è un partito che ha un disegno ben preciso e tutti voi soloni che pontificate a caso, non vi prendete nemmeno la briga di leggere e informarvi come si deve. Si possono avere opinioni diverse ma molti di voi sanno solo insultare e ragionano veramente poco. Vergognatevi

  • ale82

    il problema non è il precario nessuno sta facendo un processo al tizio licenziato.il problema è che la classe politica ha rotto i coglioni dai consiglieri comunali a salire fino al presidente della repubblica é QUELLO IL VERO PROBLEMA

  • CB Schweiz

    E Lei, Sig.ra Ciccone, che riconosco ha una opinione forte e rigorosamente controcorrente cosa fa? Spara ad alzo zero su uno sconosciuto che è diventato star della settimana del social network Italiano in base a sospetti indiziari e a una dietrologia che Lei stessa applica da manuale.
    E allora risponderei: come avrà mai fatto Lei ad ottenere un link dal sito di Repubblica? Cosa c’è sotto? Perché il suo blog (opinione scadente e ancora peggio, irrilevante, secondo il mio modesto punto di vista) e non un altro? Ehh, c’è puzza di bruciato!
    Sono volutamente sarcastico con un’opinione campata per aria.
    Se parla dei contenuti… no dei contenuti non parla.
    Se parla della dinamica di questa campagna virale, sarebbe molto più intellettualmente onesto dirsi: “Uhm, interessante, vediamo perché questo fenomeno è cosi, contagioso.”
    Per concludere il Suo post sembra più scaturito dall’invidia che da un’analisi obiettiva.
    cordialmente e sicuro di non essere nè letto nè visto, chiudo qui.

  • luciano

    forse è vero che spidertruman è mosso da un sentimento di vendetta, resta comunque il fatto che anch’egli, come molti altri, sta denunciando fatti noti o meno noti. comunque le acque ancora non si muovono abbastanza per spazzar via questo governo che ha fatto e continua a fare danni e ingiustizie nei confronti delle persone meno abbienti. è quindi da sostenere.

  • Liberal

    Il fatto cruciale, come tanti hanno scritto, non è chi sia questo precario o cosa scriva. Se le cose che dice sono inedite o risapute da tempo. Il nodo centrale è che abbia catturato l’attenzione di più di 260.000 persone, che giornali e telegiornali ne parlino.
    Quando la Gabanelli faceva i servizi sugli sprechi non c’era tutta questa attenzione, eppure le cose che diceva erano esattamente uguali.
    Secondo me tutto nasce da quando ha iniziato a girare per la rete il video della votazione sui tagli ai parlamentari proposta da IDV, 22 si e 480 NO, ricordate? Da lì è iniziato tutto.
    Ora questo blog di Spider Truman, non fa altro che fare da cassa di risonanza dei nostri lievi borbottii e li eleva a grido.
    Ma avete notato che il PD (che aveva votato NO al taglio proposto da IDV) ha subito annunciato di voler tagliare i costi? Cavalca l’onda, lo si può biasimare?
    E come biasimare un precario di Montecitorio che, come tanti altri precari, sta in silenzio per non perdere il lavoro?
    Che sia più o meno esperto del mezzo informatico mi importa poco, importa quello che dice e a quante persone lo dice (da totalmente ignorante di internet, ho impiegato 7 minuti per creare un blog, NdA)

    Quello che c’è su quel blog, lo sapevamo da anni, e perchè mai nessuno è riuscito a creare tanto scalpore?

    vero o non vero, è una bella stura a quello che tutti noi sapevamo e, da buoni italiani, tacevamo

  • cla
  • giovanni

    Quanta disinformazione! Quanta superficialità! Sono certo che la stragrande maggioranza di coloro che stanno “prendendo a male parole” Arianna è gente che se gli chiedi qualcosa ti risponde: “a me non me ne frega niente della politica, per me sono tutti farabutti, tutti uguali!”… ed ecco perchè dico che questa operazione del finto precario è in realtà un’operazione di propaganda berlusconiana, un’arma di distrazione di massa… ancora una volta si ditoglie l’attenzione degli italioti dalla catastrofe che in cui Berlusconi e il suo governo stanno catapultando l’Italia! …purtroppo Berlusconi conosce fin troppo bene gli italiani… alcuni li ha “creati” lui attraverso le sue tv!

  • Alain Lacroix

    ma chi se ne strafotte di saper chi ci sta dietro! Se le notizie sono vere e il conoscerle in questo modo così dirompente può servire a creare sacrosanta indignazione che ben vengano! Ai sofisticati sofisti del” politucally correct” faccio una pernacchia! E’ proprio il loro ambiguo atteggiamento che ha per anni annestetizzato il comune senso della dignità e giustizia!

  • solerosso

    QUELLO CHE CONTA E’ CHE NESSUNO PUO’ NEGARE E CHE LA POLITICA VA URGENTEMENTE CAMBIATA……..E’ QUESTA POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE GIUSTA.
    UNIAMOCI !!!!!!

  • Mamma mia

    Mamma mia! Quanta superbia in questo articolo, la tipica sospettosità italiota. E poi, chi se ne frega se lo fa per vendetta o altro o se mette la pubblicità sul sito? Mica uno deve essere per forza gesù cristo immacolato o madre teresa! Sempre a guardare la pagliuzza nell’occhio dell’altro.

  • Maxx

    Lo fa per vendetta?

    La voglia di vendetta è un sentimento troppo spesso sottovalutato.
    A volte bisognerebbe restituirgli la dignità che merita.

  • UnocheRagiona

    @ #249 Ale

    Ah si? E tu, genio, che ti informi tanto, di che disegno politico staresti parlando? raccontacelo dai che sei cosi informato. E sopratutto, non so se ti sei accorto, ma mi sembra che quello che insulta sei anche e soprattutto tu. Ma tu devi essere di quelli che vedono complotti ovunque perchè “ti informi”. Ridicolo

  • marco

    scrivo a te Arianna Ciccone, perché non ti fidi di spider truman, perché sapevi giá tutto ma ti brucia che un anomimo chicchessia riesca in 2 giorni a raggiungere centinaia di migliaia di persone mentre tu…. ti lamenti e inneggi alla democrazia che ti privilegia, sicuro che qualche santo in paradiso lo hai, scrivo a te perché con il tuo articolo da falsa indignata difendi la casta a spada tratta! scrivo a te perché non mi importa che sia un portaborse frustrato a dire quello che tutti noi poveri ingenui pensiamo mentre tu ti permetti di giudicare e condannare! ma chi condanni? chi mette in mostra quanto sei incompetente e servilista come giornalista ma ottima come approfittatrice! a te che difendi la tim che offre privilegi ai poteri esecutivo e legislativo senza domandarti perché chi legifera non dovrebbe avere vantaggi o fovori ne da pubblici ne da privati! o forse sai anche la risposta ma non vuoi proprio pubblicarla, ed infine scrivo a te che al posto di approfittare di questa occasione per tornare diffondere notizie che giá conoscevi ti adoperi per servire e difendere chi si approfitta di tutte le brave persone che soffrono per una italia dilaniata dalla politica e le sue connivenze con la mafia! brava!

  • eduardo

    Sinceramente, la vera notizia non è tanto quante informazioni e quanto reali questo tizio stia tirando fuori, quanto più la sete di rivolta contro la casta dimostrata apertamente da 270’000 followers in tre giorni (solo tra i facebookari)!!!
    Se l’autore ci fa soldi, sono ben contento per lui, come sono contento che i giornalisti seri ricevano uno stipendio e che Grillo (che un politico serio non è) possa fare soldi con i suoi spettacoli. Sono contento che chiunque sia incazzato in Italia finalmente inizi davvero a farsi avanti! Ad uscire dall’armadio!
    Quanto alla veridicità delle rivelazioni… che la stampa seria faccia il proprio lavoro per confermare o smentire (e che anche loro ci guadagnino!)

  • eduardo

    P.S.
    Io non lo paragonerei ad Assange, ma al soldato Manning, e spero onestamente che non faccia la stessa fine!

  • giovanni

    Vi stanno usando e voi vi state facendo usare! …se solo foste più informati… sono notizie stravecchie! …ma voi dove eravate??? Dove siete stati negli ultimi 17 anni? Sapete in che Paese viviamo? Sapete chi è Berlusconi e chi sono i suoi uomini? Sapete che l’Italia è sull’orlo del baratro? Sapete che è appena stata varata una manovra economica che in realtà è un massacro sociale per i più poveri? Siete arrivati ora in Italia???

  • mely

    il suo blog è pieno di pubblicità, ci vuole anche guadagnare?

  • luigi

    VERGOGNA si parla ( dopo 15 anni )quando si perdono i privileggi,perchè non prima ?.Si sa che buona parte di politici sono grandi LADRONI,ma è grave che nel momento difficile per il PAESE si chiami solo la povera gente,mentre la CASTA POLITICA e l’enturage spende a spande.

  • PaCo58

    Bufala o nonBufala il problema esiste e prima o poi doveva eslpodere. Che poi qualcuno ci guadagni pure anche questa ci sta tutta: stiamo in Italia! e quando finirà non resterà che un cumulo di fumanti macerie. A prescindere dalla democrazia e la civiltà! Purtroppo con baciamani e cortesie non si cambia il corso della storia: sarà poco raffinato, ma…. le mazzate sono appena dietro l’angolo e credo che non se la caverà proprio nessuno, nemmeno il precario portaborse.

  • Marco

    Cara Arianna, ho molto apprezzato questo tuo articolo. Credo che anche nel mondo dei media, soprattutto noi giornbalisti, dovremmo cominciare a porci numerose domande deontologiche, piacciano o meno. Il rischio è che il buon giornalismo (come la buona politica) restino schiacciati dal chiacchiericcio di fondo e la deriva non sia che i forconi e le pire.
    Grazie.
    un caro saluto,
    marco

  • frank

    ma si certo facciamoci del male !!aspettiamo che questa banda di corrotti e di incompetenti ci precipiti nel burrone allora forse ci arrabieremo,forse qualcuno si incazzerà ma che vuol dire…lasciamoli fare..

  • frank

    Cara Arianna hai ragione l’antipolitica non è una bella cosa meglio lasciarli lavorare in pace,se li contestiamo potrebbero distrarsi e allora precipiteremmo nel burrone !!fate fate ragazzi e grazie per quanto ci togliete,forse lo fate per il nostro bene,evitiamo il diabete !!

  • luigi

    VERGOGNA per parlare ci son voluti 15 anni, perchè non prima ? Il PAESE sta per crollare e ci chiamano in aiuto,ma la casta politica ( dei LADRONI ) e tutto l’enturage fugge e si nasconde per mantenere i privileggi.In questo modo,i vigliacchi,pensano che faranno gramde l’ITALIA. Vale il detto,si vive per rubare e non per fare sacrifici ( che si LASGIANO a coloro che sanno).

  • valter

    In questa epoca globalizzata e sempre piu’ telematica e multimediale, la parola rappresentanza viene ormai sostituita da partecipazione. Ed il successo di una pagina come quella di cui stiamo parlando (che peraltro ho visitato anche io lasciando un commento), lo dimostra compiutamente, nonostante i dubbi sollevati sulla genuinita’ delle informazioni e dello stesso proprietario. Ormai con un solo click si puo’ decidere, partecipare, fare sentire la propria voce a volte anche in maniera distinta. La logica della rapppresentanza, inclusa quella partitica, e’ ormai obsoleta ed e’ la ragione di questi mali

  • massimo

    se serve a far risvegliare qualche sentimenti di dignita’ benvenga la bufala il problema e’ che il popolo italiano viene rincoglionito con le notizie che vogliono i potenti perche’ la stampa e’ in mano a chi controlla il paese e purtroppo e mi ci metto anche io dentro il popolo italiano e’ un popolo di ignoranti ma perche’ pensate che non si fa niente per il sud perche’ ai potenti fa comodo il popolo ignorante guardate la tecnologia cosa e’ stata in grado di fare in africa le rivolte sono partite da un giovane blogger sveglia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1 bufala o non bufala sveglia!!!!!!!!!11

  • gianni rank Manconi

    niente di nuovo sotto il cielo.

  • Paolo

    Questa cosa ha toccato un nervo scoperto e il risultato è che le opposte fazioni si insultano a vicenda senza neppure ascoltarsi. Se qualcuno avrà la pazienza e la voglia di leggere tutti i commenti, capirà quanto siamo manipolabili perchè ormai insofferenti ad uno stato alla deriva. Certo, i sociologi dovranno interrogarsi e formulare una teoria sul perchè questo fenomeno stia accadendo. Certo, la politica non potrà restare indifferente. O si? Se non sbaglio erano 200000 le firme raccolte contro il TG1 per prescrizione non è assoluzione, e non sono servite a niente. Minzolini è ancora lì (per ora) con tutti i suoi privilegi e sta contribuendo ad affondare la tv pubblica. Ancora se non sbaglio è stata proprio Valigia Blu a promuovere quella campagna, e tante altre dopo.. ma allora come si può accusare Valigia Blu di essere pro casta solo perchè ha avanzato dei dubbi sulla vicenda? La liberalissima rete ha paura di una voce fuori dal coro?

  • Paolo

    Penso che a questo signore gli si sia di colpo arrivato un senso di responsabilità viste le ultime porcherie fatte dai nostri aguzzini che si chiamano politici, certo sarà anche una ripicca per essere stato licenziato ma ben venga. Noi siamo a perti a tutto ascoltiamo tutti come da anni ascoltiamo questi parolai di professione è giusto ascoltare chi di colpo gli arriva una botta di coscienza.

  • ian

    nn mi interessa chi sia ma voglio che parli e in quanto al punto8 o l antipolitica,che ben venga facciamo un poco di pulizia

  • pier

    Siccome ci sono tanti commenti è inutile replicare seriamente. Arià, dopo averci messo nome e cognome, non hai comunque acquisito alcuna credibilità perchè hai scritto un articolo simile a quelli di mattino 5 (calzini turchesi!), pieno di assurdità logiche. Squallore, squallore everywhere.

  • Maxx

    Arianna, se già si sapeva tutto faccelo tu un bel riepilogo di tutti i privilegi e di tutte le prove.
    Certo potevi anche farlo prima invece di rosicare adesso.

  • marcello giglio

    il problema degl’italiani è che s’incazzano troppo poco nei confronti dei loro rappresentanti; ben vengano i personaggi, anche finti ed inventati, che risvegliano la dignità dei cittadini. Per tale ragione, non condivido il punto 8.

  • sergio

    @Arianna se i tuoi sono solo dubbi faresti meglio a non sollevarli, se invece sai con certezza chi c’è dietro, fuori il rospo, non fare come il precario che condanni così pesantemente.

  • Marco

    Parto dal fondo, perché è proprio la conclusione che mi trova in totale disaccordo: da questa situazione NON si esce con strumenti democratici. E so che qui mi prenderò insulti, ma non mi interessa. La democrazia rappresentativa in questo Paese ha fallito. Sempre e senza eccezioni. Ci vuole una rivolta e non credo possa essere pacifica. Deve essere una rivolta furibonda, con la bava alla bocca. E azioni come quella di questo presunto portaborse pentito aumentano la bava alla bocca. Quindi, per quanto mi riguarda, benvengano. Tanto siate certi: anche se fossero solo invenzioni, quello che succede in quelle stanze è solo peggio: parlano i risultati.

  • pasquale

    son d’accordo con ilenia_GD

  • pasquale

    d’accordo con ilenia #8

  • actarus100

    Arianna, Concordo su tutto, ho già lasciato un post sul soggetto, ieri e uno oggi sul “Giornale”. Questo signore scopre l’acqua calda, noi sappiamo già queste cose da anni e stiamo facendo in necessario per ridurne l’impatto negativo, ma in queste circostanze più che mai bisogna tenere la testa “fredda”.

  • ANDREA99

    Arianna, col punto 8 ti sei un po’ scoperta,e un po’ e un eufemismo, il tuo e un classico intervento per smontare la situazione, e di solito questi interventi prendono spunto e ordini dalla politica.

    E ora c’e la corsa a creare dubbio, per disinnescare la bomba, per smontare e rendere ridicolo e poco credibile chi sta anche se in malo modo dando sfogo alla sua rabbia.

    Questo da molto da pensare, forse sta a voi giornalisti porvi una domanda importante “perchè non siete piu credibili e non riuscite piu a smuovere le persone?” Le ultime rivolte nei paesi nord africani sono partite da blogger , cioe da persone normali che hanno dato sfogo della loro rabbia, non da giornalisti o politici.

    E questo il problema piu grosso, i giornalisti si sono troppo politicizzati nel corso degli anni, per no dire che sono diventati dei veri e propri servi della politica, e ora pagano.

    Te nel punto 8 hai scritto in puro POLITICHESE, parlando di antipolitica, e qui ti sei smascherata

    Se un disgraziato che non riesce ad arrivare a fine
    mese si altera, e va in escandescenza, sia politici che giornalisti sanno solo dire , che non bisogna essere violenti, ma che bisogna confrontarsi col dialogo etc etc etc …. (LE solite parole da sempre)

    Be’ e facile essere tranquilli, quando si ha la pancia piena e la banca che non e il tuo incubo quotidiano.

  • Fulvio

    Ritengo sia prioritaria la domanda “E’ vero o no?” il “perchè” dovrebbe arrivare in un secondo tempo

  • gianluca

    Cara Arianna, il problema non è chi è il sig.ST ma perchè tanta gente si è incaz…, la differenza rispetto al libro la casta è che fB ti permette di raggiungere più gente conteporaneamente e quando solo quest’anno già le tasse sono aumnetate (ti ricordo che non esiste più lo scaglione franco 0-8000 dell’irpef)loro fanno i porci comodi senza pensare che c’è gente che non arriva a fine mese. bisogna fare un’analisi dei risultati e negli ultimi 10 anni ne ho visti pochi. firmato UN UOMO DI DESTRA

  • antonio

    E’ vero o no?il resto fai solo squallida politica

  • Barbara

    a quelli che auspicano la rivolta con la bava alla bocca, alle defenestrazioni, al terrorismo, ai bombaroli, agli assassinii, ai processi sommari, agli attentati, mi permetto di ricordare che abbiamo già visto questi scenari e che non hanno portato A NIENTE, anche perchè il più delle volte non era perfettamente chiaro CHI fosse a manovrare per davvero queste sedicenti “rivoluzioni”. Anche adesso avrei quel dubbio, anzi, ce l’ho già.

  • Enter location (optional)

    Coincidenze o lo zampino di Anonymous? E se dietro l’autore anonimo de “i segreti di Montecitorio” si nascondesse proprio Anonymous? Non sono dubbi campati in aria ma ci sono strane coincidenze che lasciano pensare a questo. Già dagli scorsi giorni sulla chat di Anonymous si parlava di nuove operazioni da lanciare e si progettava non una strategia d’attacco diretto( come quelle a siti istituzionali) ma un qualcosa di più sottile ed ingegnoso: un lavoro d’astuzia, per intenderci.

    Certo è che il 15 luglio, un giorno prima che Spider Truman lanciasse la sua pagina facebook, Anonymous annunciava l’inizio della rivoluzione http://twitter.com/#!/anonitaly. Una coincidenza? «La rivoluzione è iniziata», si leggeva sulla pagina degli hacktivisti e si parlava di un progetto volto a dare voce, coscienza e consapevolezza per svegliare la gente.

    «Gentili signori e signore», iniziava l’annuncio, «il gruppo LulzSec ed Anonymous Italia in collaborazione col movimento internazionale ha deciso di realizzare una ‘operazione’ denominata #Voice per dare una idea chiara di cosa sia il movimento #Antisec . Con questa operazione intendiamo quindi dare a tutta la comunita’ del web il nostro pensiero attraverso l’utilizzo della mente umana». Solo dubbi ma una cosa è certa: la gente non si accontenterà di notizie buttate qua e là ma vorrà saperne di più. E infatti, sulla pagina facebook di Spider Truman, c’è già chi reclama: ‹‹nomi, vogliamo i nomi di questi farabutti››.

    Marirosa Barbieri 18/07/2011 12.29

  • Marco

    @ Barbara: in questo Paese l’unica rivolta con la bava alla bocca è stata quella che ha portato a Piazzale Loreto. E la bava non era manco tanta. Le bombe, il terrorismo, gli attentati non erano una rivolta, ne una rivoluzione: erano poteri contro. Non era popolo, erano politici. C’è una grossa differenza. Indignarsi non basta, questi non ascoltano perché vivono nell’utopia del delirio di onnipotenza. Si sentono intoccabili e si sentiranno tali finché non verranno toccati.

  • Higgs

    NON CI CREDO ed anche se fosse vero, ora farebbe così per vendetta e non giustizia comune, quindi non rientra nella normalità.
    Sapete che ciò che ha pubblicato il tipo lo potete avere da qualsiasi giornale? Basta chiedere!

  • pino

    sono pienamente d’accordo con te. Combattere i sorprusi ma anche le derive qualunquiste

  • matteo pascoletti

    Oh, per voi che insultate, dite “cambia lavoro”, falsa indignata ecc.,
    solo perché uno ha avanzato, argomentando (e senza insultare) delle ipotesi, solo per aver, in sostanza, usato la ragione: vi posso chiedere una cortesia?
    la mia mail è matteopascoletti@hotmail.it
    Quando iniziate ‘sta rivoluzione, fate un fischio, che arrivo. Ché finora, a scannarvi e a scannare sul web i cattivi della casta e i loro servi, mi pare non la stiate facendo.
    Oh, ma quando la iniziate avvertite, che arrivo.

  • Roberto

    E’ veramente interessante la cosa, vedo che è più importante i motivi per cui è stato aperto il profilo su Facebook non il fatto che la Casta abbia tutti questi privilegi.
    C’è chi rimane allibito dal fatto che qualcuno abbia (forse) un secondo fine nel dire tutte queste nefandezze.. piuttosto che scandalizzarsi sul fatto che i nostri politici possano avere tutto ciò!! Io penso che non sia importante chi dice queste cose… ma sono le cose che dice che devono farci ragionare.

  • Paolo

    Le tecniche di propaganda sono da sempre le stesse, che la fazione si schieri sull’uno o sull’altro fronte. Del fatto che abbia origini tenebricose la sua riproposta di fatti vieppiù noti, che sia spirito di vendetta, poco conta se produce un riaffermarsi del disgusto: saranno i recettori a decontaminare il portato dalla sua personale ragione. Ora, che siano banalità le poche cose dette, conta relativamente, perché a contare è l’innegabile risveglio della legione. Unica forza perché le cose accadano, è che il popolo ricordi di essere numero. Se questa deve essere la via, trincerarsi dietro false, gesuitiche maniere d’ideali non serve che ad invilire la forza terragna che sola può costruire una mutazione dei corsi in essere. Ma questa è solo un’opinione.

  • Alessandro

    Posso dire una cosa? Certo ancora non è stato postato niente di clamoroso,o qualcosa che gia non si sapeva,ma tutti i libri che sono stati scritti non hanno avuto la forza di questo Spider truman.Lui in pochi giorni è arrivato a 200 mila contatti.Forse tutti i dubbi,Voi li avete per la semplice invidia,quando qualcuno,usando anche armi impari,riesce a diventare celebre con poco,rispetto a voi giornalisti che lavorate da anni.Che sia la libertà di parola a portare successo???

  • Raffaele

    Mi dispiace ma non sono d’accordo con il suo post. Se poi vogliamo parlare di vendetta, lo sa quanti italiani vorrebbero vendicarsi dei politici che da quaranta o cinquant’anni stanno prendendo tutti per i fondelli? E nel frattempo hanno sistemato loro e tutti i parenti ed amici fino alla 7° generazione ?

  • Emilio

    @Valaerio

    Quoto tutto..hai centrato! il problema ora vai a vedere è il suo anonimato…smettetela..e siate giusti!

  • matteo pascoletti

    Raffaele, facciamo una cosa. La prossima volta che il padrone di casa mi chiede l’affitto, provo a dirgli “oh, non c’ho soldi, però ho scritto un post che ha fatto 1000 condivisioni su FB”. Magari per quel mese non me lo fa pagare.
    No seriamente, con la visibilità non ci mangi, sai?
    Cioè metti che scrivo un post, fa un fantastiliardo di visite… e allora? in cosa dovrebbe migliorare la mia vita? quale beneficio? quale benessere?
    Ma scusa, ma per te la vita si basa su quanta gente ti guarda, legge, o sono più importanti le relazioni interpersonali con quelli che frequenti normalmente, come amici, partner, ecc.?
    Ha fatto 300mila visite, e allora? è qualcosa che produe dei risultati, mette in moto dei cambiamenti, dei processi politici?
    Cliccare “mi piace” è un processo politico? Aiuta la difesa dei diritti dei lavoratori, la lotta alla corruzione, fa diminuire il debito pubblico, le speculazioni finanziare, contrasta il crimine organizzato?
    A me pare che assecondi solo un nostro senso di insoddisfazione. “dacci oggi la nostra indignazione quotidiana” ecc.
    Ripeto, quando fai la rivoluzione, manda una mail, ché mi libero.
    Che valore morale è la visibilità? No, perché allora il modello chi sarebbe, Mark Chapman?

  • Matteo Vitiello

    interessante articolo. Ad ogni modo, qualsiasi pagina facebook, web, blog, qualsiasi articolo o discussione che faccia ricordare, ogni giorno, che i politici solo prendono in giro i cittadini, guadagnando tantissimo, sperperando e poi parlandoci di crisi, necessità di manovre finanziarie e così via, sono strumenti utili per far risvegliare lo spirito rivoluzionario ormai addormentato in almeno l’80% degli italiani. Ci sono fatti sufficienti, informazione sufficiente per far indignare tutti e la risposta a tutto questo è solo una: riprendiamoci la nostra nazione, è solo nostra, di noi italiani e di nessun altro politico-camorrista-mafioso. In Italia quello che manca sono solo un bel paio di palle a molte persone, per il resto continuaimo ad essere una grande nazione. Quindi, fuori Berlusconi, Tremonti e tutto il Governo e viva l’Italia! In piazza gente, in piazza!! vi consiglio la lettura: http://buenobuonogood.wordpress.com

  • caterina

    io sono una Precaria da 16 anni,e vivo con 530,00 eu al mese,solo questa per me e’ Verita’!Io sono una ragioniera,nella vita non pretendevo di fare per forza quel tipo di lavoro,ma perlomeno credevo ancora possibile,che la fortuna,ma soprattutto lo stato,dopo avermi sfruttato per tutti questi anni mi rendesse possibile essere considerato un “Lavoratore”,e non come ci ha insultato quel’uomo,di nome Brunetta dicendo “la vergogna dell’Italia”,ma io di cosa mi debbo vergognare?Di chiedere il diritto a vivere meglio me e le mie due figlie?Mi debbo vergognare che lotto per cio’ che in altri paesi europei,”sussidio”,elargiscono senza prestazione d’opera,e io ho anche fatto l’asfalto e tagliato l’erba?Io non mi vergogno,NON RUBO,NON UCCIDO,e Voi allora checosa siete se e’ vero,come dimostrato siete truffatori,e ci lapidate quei pochi soldi che abbiamo per farci gli affari vostri? IO A VOI DICO ” SIETE LA VERGONA DELL’ITALIA INTERA!!!!!!!

  • Guido

    Italianissimi preconcetti per distruggere il tutto basandosi sulla propria supponenza intellettuale (senza offesa!), ma qui si tratta semplicemente di usare il mezzo per giustificarne i fini. E per una volta dico, va bene così!!!! Me ne frego di tutto il resto e se da un’umida scintilla nasce un fuoco riformatore ben venga….tutto il resto sono pippe intellettuali che in questo sporco paese hanno fatto il gioco delle personcine, dei quaquaraquà e dei piglia in culo a cavallo. E’ ora di dire basta!!! Anche grazie al signor “finto” signor Truman. Che lo Show sia con voi!

  • Stefano

    Per farvi venire la bile ecco qualche pensionato parlamentare eccellente (*): Rosa Russo Jervolino: 9.947, Nicola Mancino: 9.947, Pino Rauti: 9.387, Alfredo Reichlin: 9.947, Stefano Rodotà: 8.455, Vittorio Sgarbi: 8.455, Giuliano Urbani: 6.590, Walter Veltroni: 9.014.
    (*) pensione lorda mensile
    “tratto da blog di beppegrillo”

  • gianni

    Personalmente non mi interessa sapere chi ci cela dietro Spider, so solo che la mia famiglia monoreddito composta da padre madre e tre figli con l’approvazione della nuova manovra, lacrime e sangue aggiungo io, vedrà ridursi le detrazioni per circa €1.200 l’anno un bel colpo alle nostre entrate.
    Ma allora perchè mai io cittadino italiota(coglionota che perdo tempo a scrivere) debbo pagare e contribuire di tasca mia e per l’ennesima volta, visto che metà del mio stipendio se ne va in tasse, per sanare un bilancio di stato dove gli sprechi non si contano più?
    Perchè mai io debbo lavorare e versare contributi, con la legge attuale, per ben 40 anni e magari fino a 70 anni salute permettendo per una pensione che è pari al 25% del valore dello stipendio attuale mentre LORO hanno diritto con una sola legislatura al vitalizio?
    A voi sta bene! A me NO e sono molto arrabbiato!
    Bene con o senza Spiderman vero o falso che sia mi sembra di capire che troppa gente come me è stufa di come vadano le cose ed io credo che è giunto il momento di passare all’azione.
    La manifestazione dei valsusini e grazie al contributo della solidarietà apportata da altri cittadini italiani di varie regioni nazionali, è stata la dimostrazione che la forza per il cambiamento c’è, e se la forza di volontà c’è e siamo a metà dell’opera, se convogliata in maniera adeguata ci sarà d’aiuto per affrontare il cambiamento di questa brutta Italia di oggi.
    W la revolution
    Un indignato italiota
    Gianni da Milano

  • Tommaso Tani

    anonimato, chiacchiere non provate, deliri di onnipotenza.
    non vi ricorda qualcuno?
    non vi state facendo fregare un’altra volta?

    dai, ragionate. ci potete arrivare anche voi!

  • federico

    articolo ridicolo. denunciare privilegi immotivati, che vanno ben oltre la media dei privilegi degli altri stati europei non significa fare antipolitica o sfasciare tutto. ridicolo. da servetta del partito

  • federico

    e se poi tu queste cose le hai gia lette nel libro di stella, ciò non significa che tutti le abbiano lette e quindi è superfluo ricordarle. vi è entrato il “metodo boffo” nel dna senza che ve ne siete accorti.

  • Marcello

    E chi se ne frega della sua identità!
    Denunciare i privilegi dei politici è un dovere morale di qualunque cittadino, soprattutto nel momento in cui quegli stessi politici ti tolgono il pane di bocca con finanziarie da 80 miliardi.
    Il resto è fuffa.

  • Laura

    Sino a quando i politici non si saranno ridotti lo stipendio a 900 euro mensili, non avranno abolito la loro pensione, cancellato tutti i privilegi di cui godono, la rete dovrà essere invasa da altri Spider truman. Dobbiamo costringerli a essere dei cittadini come gli altri. Devono fare la fame in modo che chi vuole fare politica lo debba fare solo e unicamente per passione.

  • Delle Carte

    Il problema di Arianna e dei giornalisti rispetto al fenomeno “Spidertruman” è che se il fenomeno dilagasse più del dovuto l’intera classe politica e giornalistica (preposta a filtrare il marcio delal casta in cambio di soldi x i giornali e prebende di varia natura) andrebbe in pensione anticipata. Ecco qual’è il problema! Arianna io abolirei l’ordine dei giornalisti e tu?

  • matteo pascoletti

    ma il pensiero degli altri siete in grado di leggerlo o ascoltarlo?

  • mangent

    Condivido pienamente con tutto cio’ che e stato scritto e commentato, ma vi ricordo che sonop 150 anni che la politica vivedi questo.Mia nonna diceva, se il lavoro fosse piacevole lo farebbero anche i preti.tutto cio’ che noi abbiamo e continueremo ad avere e xke’ siamo noi che lo vogliamo.Noi Italiani siamo un popolo di P.E.C.O.R.O.N.I, E ABBIOAMO QUELLO CHE MERITIAMO..CIAO TUTTI.

  • Saverio

    Di’ la verita’ Arianna Ciccone @ valigia blu:
    AVRESTI TANTO VOLUTO CREARLO TU UN BLOG COSI’, seguito da tante persone. Sei semplicemente INVIDIOSA. SPIDERTRUMAN e’ arrivato dove tu sogni di arrivare e non arriverai mai, perche’ ti manca quel guizzo di ingegno e quell’elemento di rottura. Iscriviti al PD e conserva le Province.

  • eppe04

    Le “notizie” che Spider Truman pubblica sono vecchie? Bene, e allora quale è il problema? Il modo di riproporle all’attenzione pubblica? Se allora -quando furono denunciate le cose di cui Spider Truman ci fa “memoria”- non ci fu indignazione, non è pensabile che luogo (libri, quotidiani, ecc) e tempo non erano maturi?. Di Cola di Rienzo e Masaniello è piena la storia: loro non hanno goduto (se non miseramente) della loro azione, ma “il popolo belluino” si. E che oggi il popolo sia ferocemente incazzato e che la misura è colma ce ne rendiamo conto tutti. Quindi: se Spider Truman ha un suo tornaconto non lo so, ma posso dire che ha, quanto meno, richiamato alla memoria – in un momento propizio – fatti, atteggiamenti e modi di essere che non possono essere ulteriormente consentiti pena – questo, si – l’affermazione dell’antipolitica

  • Lettore

    La macchina del fango

  • Lettore

    la macchina del fango

  • enzinadr

    Lo fa per pubblicità?E allora?Stella e Rizzo non hanno forse guadagnato dal loro libro sulla casta?Si può paragonare la visibilità di un articolo di repubblica o di un libro rispetto alla capacità di penetrazione di Fb?Le risposte a questew domande mi sembrano ovvie! Paventare il rischio dell’antipolitica,poi,mi sembra veramente patetico.Dobbiamo forse continuare a foraggiare un migliaio di nullafacenti superprivilegiati(i nostri deputati)e i loro accoliti per il bene della democrazia?Ma stiamo scherzando?Se pure questo signore fa tutto questo per vendetta,ripicca o altri pochi nobili sentiment,rimane il fatto che in tanti soo venuti a conoscenza di una realtà che altrimenti sarebbe rimasta nell’ombra.Non considero Spidertruman un eroe(un po’ignorante,in verità,considerando gli scandalosi errori ortigrafici di cui sono conditi i suoi post)ma continuerò a leggerlo.

  • Perecottari United for Miss Ciccone

    Se il livello del giornalismo italiano è minimamente rappresentato da questa specie di articolo che persino un bambino delle medie avrebbe scritto meglio, direi che non è necessario aggiungere molto altro. Un articolo che comincia con “Questa storia perché quella pagina fan che in due giorni arriva a oltre 100mila iscritti non mi convince per niente” dimostra in un sol colpo:
    a) totale ignoranza su come funziona un social network
    b) una smisurata invidia pessimamente celata
    c) un assenza di argomenti sconfortante.

    Fare riferimento ad Adsense pensando di avere a che fare con una platea di perecottari è altamente offensivo dell’ intelligenza altrui.

    Dormiente è un linguaggio strano? Sarà forse della cia?
    ha aperto un blog in 5 minuti, oddio, io per il mio c’ ho messo 3, embè? No dico, ma ci rendiamo conto del livello?? Insomma, te lo hanno già detto, sei obsoleta, parli da analfabeta informatica di cose che la gente comune della rete, non gli hacker, mastica 24H, tranquilla baby è solo il mondo che ti sfugge tra le mani
    continua a difendere la tua piccola casta di scribacchini a cottimo.

  • Perecottari United for Miss Ciccone

    a proposito, ma da uno a dieci quanto ti senti sprovveduta oggi ad aver affermato che non ha postato nemmeno un documento uno, quando ci sono oggi, prezzari TIM, listini Peugeot, FOto di pile di carta intestata camera dei deputati, un pass per la ZTL chiaramente intestato camera dei deputati: ma dico, ma non te l’ hanno insegnato di aspettare 24 ore prima di sparare stronzate?

  • Emilio

    Penso che l’articolo di Arianna Ciccone sia stato dettato più dall’invidia che da una oggettiva critica. E’ vero che tutto ciò che dice il precario è stato già detto e scritto ma che importanza ha? Penso che quante più persone vengono a conoscenza delle malefatte della casta tanto più l’indignazione aumenta, poco importa se lo sanno da un quotidiano, da un amico, da uno stronzo ecc. ecc. L’IMPORTANTE E’ che lo vengano a sapere e si incazzino. Per questo penso che il tuo articolo non sia frutto della semplice invidia.

  • matteo pascoletti

    Perecottari,
    ma tu prima formi in modo colto in plurale di “peracottaro”, e poi dimostri di non avere la nozione di documenti. Che ti si dovrebbe rispondere?
    mah.

  • Perecottari United

    pascoletti ma tu ti capisci quando scrivi? Che sei Klingon? Più facile che sei giornalista mi sà….A proposito ma com’è che la Ciccone s’è data dal 17?

  • francesco

    Ma che bell’analisi, Arianna. Dunque, secondo la tua tesi, siccome sappiamo già che Berlusconi andava a mignotte, se qualcuno ci racconta dall’interno cosa succedeva ad arcore non dobbiamo starlo a sentire: non c’è niente di nuovo, e lui probabilmente è solo in cerca di pubblicità. Bella tesi…
    Poi questa fesseria dell’antipolitica: la politica è una cosa diversa dai politici, e solo chi è in malafede cerca di confondere le due cose.
    Tra l’altro ho letto un articolo al quale hai collaborato tu, che parla malissimo dei politici. E allora spiegami: perchè se lo fai tu non è antipolitica?
    Diciamo la verità: stai morendo di invidia e, in perfetto stile Feltri, butti fango e lanci insinuazioni perchè non puoi controbattere nel merito.

  • Ciccio ingrassia

    può essere che non sia davvero un precario ma non condivido l’articolo. quello che fa è solo da lodare

  • fedora

    Ma questo articolo chi l’ha scritto? Signorini?

  • nico

    sinceramente mi indignavo anni fa quando leggevo i libri di stella & rizzo sulla casta e notavo che a fronte di tanta pubblicità c’era poca gente che li leggeva ed il risultato che sulla graticola ci fini prodi e non l’80% dei nomi fatti soprattutto nel centro destra.
    condivido tutto l’articolo e non condivido chi dice “chi se ne frega basta che fa indignare” perché non è così che si aumenta il senso civico ed etico di questo paese (i grillo, i di piestro e prima ancora i bossi anni 90 hanno sfasciato il nostro senso civico più di B.)

  • Gianni

    Ho speso un po’ di tempo leggendo sia la pagina in questione, sia questo articolo oramai più per curiosità che per effettivo interesse, nel complesso vedo solo una bella manovra pubblicitaria nella pagina in questione e per contro (anche se non voluta) anche in questo articolo ed il motivo è semplice… NON ESISTONO PRECARI tra chi veramente può sputtanare i segreti dei nostri distinti politici, porprio per questo si chiamano “casta”… E comunque dovremmo pensare in modo più ampio: per quanto mi riguarda ho smesso di dare la mia preferenza a uno piuttosto che all’altro da tanto, vado a votare perché è un dovere oltre che un diritto e c’è chi è morto per garantirmelo, ma nessuno dei nostri politici esprime anche solo minimamente le mie idee o si cura delle mie necessità, nessuno ha il coraggio di fare quello che ci vuole per questo paese ovvero in primis ridurre la spesa pubblica: cari miei, non possiamo continuare a sostenere uffici pieni di nullafacenti che si nascondono dietro una scrivania a rubare stipendi, suvvia siamo onesti anche solo con noi stessi… Poi c’è l’evasione fiscale, sento tante chiacchiere ma alla fine pochi fatti perché il nostro attuale presidente e/o i suoi amici hanno le “mani nella marmellata” (come tutti quelli che contano del resto) e non può quindi muoversi in questa direzione con l’incisività che ci vorrebbe.
    Oltre a questo vorrei presentarVi una piccola riflessione: pubblicità o no questa pagina di facebbok, anche se come giustamente fate notare non ha in effetti detto nulla di nuovo e puzza di bufala da un miglio di distanza, è una pagina che ha oramai più di 200000 sostenitori fatti nell’arco di qualche giorno. Quanti ne avrà tra un mese? Sento sempre più spesso in giro discorsi di carattere anche violento verso i nostri politici, tutto questo mi fa pensare una sola cosa: siamo pericolosamente vicini ad un punto di rottura credo sia ora di fare qualcosa di concreto, continuando di questo passo il meno che possiamo aspettarci è il ritorno di una variante distorta dei famigerati anni di piombo, davvero vogliamo tornare ad aver paura di uscire di casa se si fanno certi mestieri? Davvero vogliamo aver paura di andare al bancomat a ritirare il nostro stipendio perché ci sono sempre più persone che hanno sempre meno e in qualche modo anche loro devono mangiare? Ma soprattutto davvero vogliamo continuare a spendere oltre 23 miliardi di euro l’anno per mantenere dei buffoni che hanno a cuore solo i loro interessi?

  • il klingon perecottaro

    @ gianni:
    e se mestieri non ne fai? e sei senza bancomat? e non hai nessuno stipendio da ritirare? vedrai che il baratro che ti fa cagare in mano diventa un bellissimo arcobaleno…

    rotoleranno teste…

  • Simona

    Mi disabbono DEFINITIVAMENTE dalla Valigia Blù – Diritto di Critica et Vergorgnarsi del proprio presidente:
    trovo scandalosa la polemica sollevata da questi 3 blogs che sono diventati “rospi che vogliono assomigliare al BUE”
    Spargono il veleno laddove si dovrebbe fare UN lavoro di INFORMAZIONE – E peggio ancora CENSURANO I COMMENTI OBBIETTIVI A LORO SPIACEVOLI (del tutto garbati)

    Avete perso il vostro credito.

  • Thoth

    Dubbi…? certo, meno male… domande? ovvio, per fortuna… ci sta guadagnando? Probabile, come ogni giornalista, commentatore, blogger professionale, etc. cerca di fare con il proprio sito… senza chiedere denaro ai cittadini però (chi vuol mettre annunci sa che c’è un costo e lo fa volontorarimente… a quanto mi risulta) Poteva farlo prima? … sicuro, come potrebbero parlare tanti altri, compresi portaborse, giornalisti di partito, commentatori al soldo degli schieramenti politici, dipendenti pubblici di ogni ufficio che gestisca denaro pubblico… Perchè altri, quelli ceh sono ancra “dentro” il sitema non lo fanno? Perchè se lo fanno “loro” non hanno nessun tipo di immunità o di tutela, a differenza dei politici… e nemmeno una schiera di “difensori d’ufficio”, volontari o meno, pronti a difenderli sui mezzi di comunicazione… e si ritrovano con le vite “azzerate”… oppure perchè sono allineati e sfruttano la situazione, magari però solo per arrivare a fine ese… Tutti noi siamo così “puri” da poterli biasimare e condannarli alla stregua dei grandi ladri di stato? … direi di no… Dice cose risapute? … In buona percentuale… però il mezzo e le modalità che usa non è lo stesso di un libro che meno gente raggiunge (anche perchè costa una ventina di euro… che in buona parte vanno alle case editrici… che non sono certo onlus…). Un libro può essere la base per una discussione (o una indignazione) che spesso resta confinata in una ristretta cerchia di persone (amici, colleghi, conoscenti) e fatalmente scema in breve tempo senza alcun effetto, mediatico o reale, oggettivo… salvo poi essere rinfocolotata, con le stesse modalità, alla pubblicazione del successivo libro con le medesime “rivelazioni”. La rete è un’altra cosa, consente il dialogo, consente di esprimere consenso e dissenso, consente di stabilire “quanto” interesse c’è per l’argomento (nell’immediato ed a lungo termine) in un bacino di milioni di persone… la rete è democratica per natura, pur nell’assurdo caso che Spider Truman fosse un uomo dello stato e nello stato che sta compiendo un lavoro per conto della casta stessa, di una oligarchia, il risultato finale è un’espressione democratica… in una forma nuova (neanche tanto) ma che sta cambiando e cambierà in futuro “tutte” le relazioni e le macro strutturazioni socio-politiche ed economiche mondiali… se non si capisce questo, o non lo si vuole accettare, significa probabilemente che, come molti, si ha questa idea della democrazia : “la democrazia è giusta e sacrosanta… se la maggioranza del popolo è della mia stessa idea” ;)

  • Thoth

    …chiedo scusa per la forma e l’ortografia… sigh… ho scritto di fretta e senza rileggere… spero si capsica ugualmente il mio pensiero… saluti!

  • Diego

    ma quanto ti brucia che in 24 ore ha più lettori di te? ma quanto??

  • fra1612

    Arianna ma da che parte stai? E se stai da quella giusta, come mi sembra di arguire dalle tue risposte, questo articolo non ti fa onore e confonde le idee. Se vuoi distruggere devi poi costruire. Se temi trami losche in direzione di una dittatura repressiva dietro a una pagina qualunque di facebook o alla meno peggio pensi che sia fatta solo per guadagnarci pochi spicci con gli adsense, dicci tu come andrebbe fatta una sana campagna di informazione contro la casta che francamente ci ha riempito le scatole e portato all’esasperazione. Siamo un popolo ridotto all’osso e sì, con la bava alla bocca quando ti ricordano come viviamo noi e come vivono loro. Falla tu una pagina su facebook, portaci la tua credibilità e raccogli gli indignati d’Italia in un progetto serio di rivolta pacifica (per il momento) contro questo sistema. Vedrai, saremo tutti con te. Altrimenti, perché sprecare il tuo tempo nel condannare una voce scontenta tra le tante? Qui c’è bisogno di un leader, di uno vero. E non saraà certo da questa classe politica che uscirà fuori ma, molto più probabilmente, dal popolo del web. sosteniamolo allora e continuiamo a diffondere….

  • Gio batta

    fanno schifo la gente non arriva a fine mese specialmente noi pensionati io prendo € 625 mensili come posso campare?

  • andrea

    senti, ma se per caso a seguito del polverone che si sta alzando grazie a spider truman, i politici si ridurrano lo stipendio, tu farai pubblica ammenda di questo articolo che ha scritoo o no?

  • mirko 64

    condivido la risposta 36 purtroppo non abbiamo soluzioni pacifiche per la legittima difesa

  • Tamara

    Il problema è che al Parlamento non ci sono persone che ci rappresentano, ma scagnozzi dei partiti.Pensate vanno a Montecitorio con tanti privilegi e devono solo fare ciò che i capi partito decidono di fare, altrimenti c’è un’altra profiqua attività: vendersi al migliore offerente e a caro prezzo. In altri casi è la stessa mafia che li piazza lì. e’ evidente ormai.

  • Maurizio

    Il fatto che per 15 anni non abbia denunciato nulla non mi stupisce, è tipico dell’Italiano. Quanti di noi prendono 3/4 della busta paga dove lavorano, e spesso senza un minimo di diritti, ma non denunciano nulla ????
    Se non scrive nessuna verità, almeno ha il merito di alzare la rabbia del cittadino, cosa che oggi è fondamentale se vogliamo cambiare qualcosa in questo paese, ascoltando alcuni commenti di qualche politico, ho notato un certo tipo di paura, segno che siamo sulla strada giusta.
    Per anni tutti abbiamo saputo cosa combinano, ma nessuno attirava l’attenzione su questo, adesso che uno lo ha fatto, è iniziata la campagna dello screditare.
    Poi parli di morale scusa, ma i giornalisti che sanno tutto di questi inciuci, come mai non ne parlano ?? Dove sta la loro onestà intellettuale ?? Allora cominciamo a fare qualcosa e non limitarci a indignarci sui vari blog o pagine FB, forse riusciamo a salvare l’ITALIA dal baratro e da questi barbari.

  • Luigi

    I nostri politici fra quello che prendono e quello che sprecano, quanto ci costano?????
    Ed il finanziamento ai giornali dove lo mettiamo.
    I giornali possono informare i cittadini senza essere di parte?????????

  • francesco

    ma che diavolo dici arianna?ma non consideri che se stiamo sull’orlo del precipizio la colpa è nostra che subiamo da trent’anni la politica senza che noi si abbia avuto un sussulto di incazzatura davanti agli sprechi e la immoralita di certi comportamenti ?ben vengano gli spider se faranno salvare e se ci guadagna tanto meglio per lui e per noi !

  • francesco

    ehi! ARIANNA sei sparita ? Vieni con noi il 1 settembre a roma,piazza montecitorio,porta tante uova,possibilmente marce!!

  • GABRIELE

    DOVREBBERO ESERCITARE IL RUOLO DELLA POLITICA COME UN IMPREDITORE CON LA PARTITA IVA ?
    QUANTI DI LORO SARANNO CAPACI ?

  • barbara

    grazie per avermi indirizzato alla tua pag. anche io conosco molto bene la storia di spider..ma non condivido il modo e l’ipocrisia con cui lui/lei stia strumentalizzando tutto.Se non era accondiscendente avrebbe dovuto denunciarli prima…ecc
    ciao

  • PATRIZIA

    22 LUGLIO 2011: DA 3 GIORNI SEI BLOCCATA SUL MERDONE CHE HAI PESTATO? CHE FIGURA…AHAHAHAH!

  • PATRIZIA

    da 3 giorni sei ferma sul merdone che hai fatto e pestato. CHE FIGURA, AHAHAH!

  • PATRIZIA

    da tre giorniprma su questo SGUP…favoloso! continua così, a casa da sola, però!

  • GENNY

    ma quando gli italiani si muovono alla grande e scendono nelle piazze per mandare via questi politici che si stanno bevendo e mangiando la nostar bella ITALIA? Aspettate che si ripetano gli episodi dei tempi di piombo?

  • Claudio

    Io vivo lontano ma ogni giorno il mio cuore valica l’Alpi ed è con voi che lottate contro questo governo marcio che insozza il nostro amato Paese. Come dice il nostro si bell’inno: Stringiamci a coorte, l’Italia chiamo’ Eccome se chiama allora SVEGLIAMOCI!!!

  • Claudio

    Io vivo in Francia, a Parigi, ma ogni giorni il mio cuore valica l’Alpi ed è con voi tutti in Patria per farla finita con questo governo marcio che insozza il nostro Paese. Come lo dice il nostro Inno: “Stringiamci a coorte, l’Italia chiamo’” Eccome se chiama, ascoltiamola e SVEGLIAMOCI!!!

  • stefania

    sara’ anche una bufala, ma parliamoci chiaro, pensate che il popolo italiano sia cosi’ stupido? che noi non sappiamo delle agevolazioni riservate esclusivamente ai nostri politici? certo che lo sappiamo.
    Cio’ che sta dimostra e’ che il popolo italiano sta urlando la propria indignazione nell’operato dei nostri governatori e lo fa ovunque gli si viene data la possibilita’ di farlo. xke’ coprire questa realta’ parlando di persone che pubblicano bufale? LA VOCE DEL POPOLO E’ REALE E NON E’ UNA BUFALA!

Valigia Blu - I contenuti di questo sito sono utilizzabili sotto licenza cc-by-nc-nd