Dal 28 maggio è in corso in Italia una campagna di solidarietà con Alaa Abdel Fattah, in sciopero della fame dal 2 aprile, per chiedere la sua liberazione: uno sciopero della fame solidale di 24 ore a staffetta continua. Ciascun partecipante ogni giorno digiuna per 24 ore e dà il cambio il giorno successivo a un'altra persona. Ha iniziato Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia. Chi volesse partecipare può inviare una email a: info@invisiblearabs.com. Chi volesse leggere una selezione di scritti di Alaa Abd-el Fattah, può acquistare il libro "Non siete stati ancora sconfitti", hopefulmonster editore, 2021, traduzione dall'arabo di Monica Ruocco.