Ciao a tutti

“Nanni Moretti aveva previsto tutto”

15 Marzo 2013 2 min lettura

author:

“Nanni Moretti aveva previsto tutto”

2 min lettura

Come tutti ormai sanno molto bene, Nanni Moretti si è guadagnato la fama di "indovino di finali di cose" attraverso le sue produzioni, percezione acuita in questa settimana dall'occupazione delle scalinate del Tribunale di Milano da parte dei parlamentari del Pdl - scena che ha ricordato ai più il finale de Il Caimano - e dall'elezione del nuovo capo della Chiesa Romana - con ovvio richiamo al film Habemus Papam, tanto più evocato nel momento del famigerato passo indietro di Ratzinger. Ma cosa succederebbe se si fermasse?

Il corso della Storia infatti rischia seriamente d'arrestarsi a causa del momentaneo blocco della produzione cinematografica del regista romano. Da qui, di seguito, una lista di proposte di film-di-Nanni-Moretti a Nanni Moretti, affinché il succedersi degli eventi del mondo non ristagni, restando insoluto.

- Se puede
Un uomo in preda a una crisi di mezza età ritrova la passione per la vita e il giardinaggio seguendo su un Ovetto 50 della MBK la vincente e avvincente campagna elettorale di un candidato di origini latino-americane alle presidenziali degli Stati Uniti: sarà il primo presidente ispanico. L'uomo troverà la forza per tagliare col passato e deciderà di farlo mentre recide i rami del suo ficus benjamina (evocativo).

- Il freddo dentro
Una grave crisi diplomatica fra Russia e Ucraina condiziona fortemente l'erogazione di gas metano verso l'Europa, bloccandone il passaggio nei pressi Kiev. Alfredo è pazzamente innamorato di Vladlena, badante del padre che però non lo ripaga con gli stessi sentimenti: non potrà fare a meno di vedere in lei e nel suo diniego il fallimentare disastro della propria vita. Finale musicato.

- Rubicone
Michele, riottoso contestatore interno di un circolo locale del PD, conosce Fabiola in un alimentari di Savignano sul Rubicone. È lì che la donna lo introduce alle riunioni del Nuovo Partito Popolare Italiano, spingendolo ad abbracciarne la tesi e iscriversi al movimento che intende coprire quell'area del centrodestra orfana di Berlusconi e del Pdl da ormai 6 anni.

- Il tweet in bozza
Twitter è social network alla moda, citato nelle rassegne e nei salotti che contano, ma ancora incapace di riflettere e condizionare l'opinione delle persone su scale rilevanti. Il comitato elettorale di un partito progressista italiano spinge il candidato premier a fare largo uso di questo strumento. Il protagonista, dapprima scettico sulle nuove tecnologie, vince le elezioni twittando qualcosa di sinistra.

(CIAO A TUTTI è una specie di rubrica talvolta satirica. Questo Moretti non poteva saperlo).

Iscriviti alla nostra Newsletter


Come revocare il consenso: Puoi revocare il consenso all’invio della newsletter in ogni momento, utilizzando l’apposito link di cancellazione nella email o scrivendo a info@valigiablu.it. Per maggiori informazioni leggi l’informativa privacy su www.valigiablu.it.
Segnala un errore