La Costituzione più bellissima del mondo


[Tempo di lettura stimato: 1 minuto]

Roberto Benigni, Pierluigi Bersani, Rosy Bindi e mezzo Salone del Libro di Torino sono d'accordo: abbiamo la Costituzione più bella del mondo. Più o meno tre anni fa la proclamazione: è da allora che è stato deciso che ce l'abbiamo noi. Ed è bella, la più bella, non la più azzurra, non la più colta, né la serena: la più bella. Fra cento, centocinquanta, tutte accuratamente analizzate su di una scrivania lunga centinaia di metri pieni di testi costituzionali aperti e esaminati scrupolosamente allo spasimo da giudici terzi, imparziali, forse alieni del tutto, la più bella è risultata la nostra. Così è deciso. Non ha rivali. È perfetta. È stupefacente. Pare che una volta la Costituzione Italiana si sia presentata ad una gara di Costituzioni più belle del mondo travestita da Costituzione più bella del mondo, arrivando terza.

(CIAO A TUTTI è una specie di nuova rubrica probabilmente giornaliera - la domenica la gente riposa. E ciao a tutti).

Iscriviti alla nostra Newsletter

Segnala un errore

LINEE GUIDA AI COMMENTI